Sport e Benessere

L'orecchino della seduzione. Segnali sottili in accordo con il ciclo ormonale

Chi credeva che segnalare il momento di massima fertilità in funzione della riproduzione della specie fosse un comportamento tipico del mondo animale è stato smentito dall'esito dello studio condotto da Marti Haselton, ricercatore presso la University of California di Los Angeles, e reso pubblico in questi giorni dalla rivista Hormones and Behaviour (Haselton, M. G., Mortezaie, M., Pillsworth, E. G., Bleske-Recheck, A. E., & Frederick, D. A. (in press). Ovulation and human female ornamentation: Near ovulation, women dress to impress).La ricerca ha i toni leggeri, ma rischia di sconvolgere molte teorie. È bastato fotografare un gruppo di trenta giovani donne, tra i 18 e i 37 anni, prima, durante e dopo l'ovulazione per scoprire che nel pieno del picco di fertilità (evidenziato dal campione di urine raccolto ad ogni verifica) ciascuna di loro si è sempre inconsapevolmente resa più attraente.«Tendono a indossare la gonna anziché i pantaloni» spiega Marti Haselton «a mostrare più centimetri di pelle e scegliere gioielli (collane e orecchini) più vistosi del solito».La cosa curiosa è che il gruppo di “osservatori” (17 uomini e 25 donne), chiamato a commentare le foto raccolte, ha individuato nel 60% dei casi quale fosse la serie di immagine più vicine all'ovulazione e, tra loro, l'83% ha addirittura scovato la fotografia del giorno esatto.Roba da far impallidire il regno animale. Soprattutto se si pensa che un elefante femmina, che ha una sola settimana fertile ogni cinque anni, si limita a fare un barrito sommesso nella speranza che qualche maschio nei paraggi la ascolti.  Chissà che cosa si inventerebbe se avesse a disposizione una minigonna e un paio di orecchini...Redazione Eurosalus


Se la paura fa 90 aiutiamoci con i Fiori di Bach


Incubi addio: i rimedi naturali per sognare bene


La medicina accademica ha ancora molto da imparare



L'angolo del dottore
Di Attilio Speciani

Indice glicemico e microbioma: due webinar per mettere in pratica in cucina le nuove conoscenze

Si parla di: Alzheimer

L'indice glicemico è parte integrante delle conoscenze sulla infiammazione da cibo e la regolazione alimentare del microbioma intestinale contribuisce alla prevenzione della demenza senile e dell'Alzheimer. I due webinar correlano nutrizione e futuro, anche perché i giovani ricercatori continuino a costruire salute per tutti. 


ULTIME NOTIZIE


adiruch / 123RF Archivio Fotografico

Quando poco è tanto. Anemia guarita da basse dosi di ferro

Si parla di: Anemia, Colite


Agnus castus è afrodisiaco o riduce la sessualità?


Diete più facili con i fiori di Bach


Non fermate Forrest Gump!


I rischi dello sport


Farmacia verde per la psiche

Si parla di: Stress, Ansia, Depressione