Per una pancia felice come una Pasqua


di Michela Carola Speciani
30 Marzo 2013

Nei giorni scorsi Eurosalus ha parlato del buono delle uova e del cioccolato, alimenti pasquali per eccellenza.

Un'attenzione al modo in cui gestire la festività può in ogni caso essere opportuna per evitare fastidiose e poco piacevoli indigestioni.

Una cosa semplice come masticare con cura e attenzione il cibo che si porterà alla bocca durante il pranzo pasquale, tra le altre cose farà in modo di segnalare ai centri nervosi deputati al controllo dell'appetito ciò che si sia davvero ingerito regolando così quello che si andrà a mangiare a seguire.

Inoltre, un'attenta masticazione rappresenta una tappa essenziale per una buona digestione permettendo a qualsiasi elemento che venga assunto di essere assorbito con maggiore facilità, creando meno problemi, anche qualora le quantità dovessero essere più ampie del solito e la qualità differente.

Abbinare carboidrati e proteine e scegliere, dove possibile, carboidrati integrali saranno altresì gesti utili per mantenere un metabolismo attivo e gestire bene anche le calorie che verranno introdotte. La buona abitudine sopra descritta può serenamente essere inserita nell'ambiente pasquale dove, al di là di diverse consapevoli scelte, si potrà abbinare un secondo al primo o equilibrare i due elementi. Un atteggiamento di questo tipo permette di evitare pericolosi e fastidiosi saliscendi glicemici.

Per aiutare l'assorbimento produttivo ed efficace di quello che sarà assunto è inoltre estremamente utile organizzare una bella passeggiata che segua serenamente il pranzo, o pianificare dell'attività sportiva prolungata subito prima del pasto stesso.

L'attività sportiva prepara l'organismo all'assunzione di cibo, fa sì che i canali tramite i quali lo zucchero entra nei muscoli siano aperti e pronti ad "acchiappare" le molecole di zucchero circolanti, e predispone a un'utilizzazione funzionalmente utile dell'energia assunta.

Dall'altra parte, utilizzare i muscoli dopo il pasto fa sì che quegli stessi canali deputati al catturare zuccheri e aminoacidi, contenuti nel muscolo stesso, siano aperti consentendo l'accesso delle sostanze e permettendo la loro ottimale utilizzazione.

Qualora comunque ci si trovi nella condizione di aver davvero mangiato troppo o di non essere, per qualche motivo, stati in grado di digerire, l'uso di integratori come Bio Caricol, che stimola la digestione e riduce l'acidità gastrica, o di rimedi omeopatici come Nux Vomica alla 9 CH, permettono di migliorare il quadro, come ricorda il dott. Piuri nel suo articolo "Come resistere alla Pasqua?", e il dott. Speciani nel suo articolo riguardo il cenone e il pranzo di Natale.

La Pasqua resta un momento di festa particolare e della quale, ove possibile, è bello godere insieme.

Eurosalus augura ai suoi lettori una Pasqua meravigliosa, con cibo buono e bilanciato, all'interno di una festa che possa essere piacevole prima, dopo e anche durante il pasto stesso.