Dimagrire, tornare in forma e riscoprirsi soddisfatti del proprio corpo


di Michela Carola Speciani
25 Febbraio 2014

Oggi l'Italia è il primo paese al mondo per l'obesità infantile ed è poco più giù nella classifica generale delle età.

Anche senza arrivare all'essere obesi, il sovrappeso è una realtà diffusissima e vissuta spesso molto male, soprattutto per il disagio sociale che qualche volta ne deriva.

Le diete che ciascuno ha intentato sono molte più di quelle che si possono ricordare e ognuna ha portato nel lungo tempo all'aumento dei chili al posto che alla loro discesa, sull'ago della bilancia, sulla pancia, sui fianchi.

Questo accresce il senso di desolazione perché si pensa di aver sbagliato qualcosa, di non essere abbastanza decisi, di non avere sufficiente forza di volontà. Nel frattempo si sta anche male fisicamente: la maggior parte degli obesi soffre anche di allergie, di artrite, di mal di testa.

Ormai tutto è vissuto come l'unica realtà possibile, senza alcuna possibilità di cambiare il proprio destino fisico e metabolico.

La verità è ben diversa. Eurosalus ha spesso affrontato il tema di come puntando sul controllo dell'infiammazione e su uno stimolo metabolico equilibrato e coscienzioso, cambiare la forma del proprio corpo e mantenere la propria soddisfazione, con la consapevolezza di avere in mano le redini della propria vita, è possibile.

È importante conoscere la base scientifica che porta alla strutturazione del percorso terapeutico specifico che, in continua evoluzione positiva, è da anni messo in pratica nel centro SMA (Servizi Medici Associati) di Milano per accompagnare ciascuno nella propria riscoperta di star bene nel proprio corpo.

Gli articoli che nel tempo sono stati presentati sull'argomento sono tantissimi:

e molti altri che affrontano il tema della relazione esistente tra infiammazione da cibo, controllo della glicemia e peso corporeo.

Tutte queste sono situazioni nelle quali un percorso specifico, come quello che da anni è utilizzato in SMA, può essere la base di un cammino che, anche integrando e rispettando i trattamenti più classici, porta all'acquisizione dell'autonomia necessaria al mantenimento di una salute che sia la più completa, naturale e fisiologica possibile.