Quando il muscolo costruisce felicità, anche per i più piccoli


di Michela Carola Speciani
15 Novembre 2017

cherrymerry / 123RF Archivio Fotografico

Lo studio è del 7 ottobre 2017, è pubblicato sul Journal of Science and Medicine in Sport e ha interessato 110 bambini sovrappeso o obesi.

I bambini sono stati sottoposti a esami diversi per valutare la fitness atletica e la forza muscolare mettendola in relazione col benessere psicologico e l'ottimismo dei “piccoli”. 

Chi aveva una maggiore forza muscolare e una maggiore fitness atletica risultava più ottimista, meno stressato e più confidente.

Lo studio ha dei limiti e tra questi il fatto che sia uno studio “trasversale”, ma offre comunque degli spunti interessanti, che saranno da confermare o analizzare meglio attraverso studi controllati e randomizzati (e quindi con un “impatto scientifico” maggiore).

Anche negli adulti, comunque, accade qualcosa di simile: basti pensare che l'esercizio fisico è addirittura utilizzato come elemento terapeutico nel trattamento di stati depressivi.

È importante ricordare che se per l'adulto l'attività fisica suggerita dall'OMS corrisponde ad almeno 75 minuti di attività intensa alla settimana o almeno 150 minuti alla settimana di esercizio fisico moderato, le stesse indicazioni per il bambino e l'adolescente parlano di almeno un'ora di esercizio fisico al giorno.

Per la salute e il benessere non solo fisico, ma anche psicologico dei vostri piccoli un po' di attività fisica in più può fare una significativa differenza.

Il gioco e l'attività fisica fatta con i propri amici o compagni di scuola è utilissima (che sia la partita di calcio, il salto della corda, i balletti inventati e ballati a ritmo di musica...).

Momenti che siano di condivisione famigliare possono essere altrettanto utili e importanti per il benessere dell'intera famiglia: una passeggiata fatta insieme a passo spedito prima o dopo cena, un'uscita atletica in cui l'eventuale diversa velocità si risolve cambiando mezzo (il più veloce può andare di corsa mentre chi è un po' più lento può usare la bici o i rollerblade), fare un po' di cyclette a turni davanti un film a casa sono tutte idee possibili per vivere lo sport insieme in modo costruttivo e divertente.

È importante ricordare anche che per la costruzione di forza e massa magra la nutrizione è importante quanto l'attività fisica: assicurarsi che i propri bambini mangino a sufficienza, facendo una buona prima colazione e assumendo abbastanza proteine durante la giornata è importante. D'altra parte è utile ricordare che diete eccessivamente restrittive possono diventare un problema. 

Dare il buon esempio in casa muovendosi e nutrendosi in modo adeguato è un passo importantissimo da fare da parte del genitore per il figlio, ma anche viceversa da parte del giovane adulto per il resto della famiglia (spesso è la consapevolezza delle nuove generazioni modificare in modo positivo le abitudini dell'intero nucleo famigliare). 

Buona attività fisica a tutti, quindi, che sia il più possibile piacevole e vissuta con gioia, magari coinvolgendo e dunque agendo sulla salute dell'intera famiglia.

Bibliografia essenziale

  • Cooney GM, Dwan K, Greig CA, Lawlor DA, Rimer J, Waugh FR et al., Exercise for depression. Cochrane Database Syst Rev 2013;9:CD004366.
  • Rodriguez-Ayllon M, Cadenas-Sanchez C, Esteban-Cornejo I, Migueles JH, Mora-Gonzalez J, Henriksson P et al., Physical fitness and psychological health in overweight/obese children: A cross-sectional study from the ActiveBrains project. J Sci Med Sport 2017 Oct 4. doi: 10.1016/j.jsams.2017.09.019. [Epub ahead of print].
  • WHO - Physical activity