Aiuto, mi è tornato l'herpes!


di Gabriele Piuri - Medico Chirurgo
08 Maggio 2014

DOMANDA

Da anni ho il problema dell'herpes labiale. Mi capita spesso quando sono stressata, dormo poco e non riesco a fare attività fisica. Anche con l'utilizzo di pomate antivirali la situazione rimane critica per quasi una settimana. Ci sono rimedi naturali per migliorare la situazione?

RISPOSTA

Gentilissima Lettrice,

dopo la prima infezione il virus dell'herpes rimane latente nell'organismo controllato dall'azione del sistema immunitario.

Nei periodi di maggiore stress, quando fa più freddo o si prende il sole può capitare che il virus si riattivi portando al fastidioso herpes sulle labbra. Proprio per questa ragione l'herpes può essere considerato come un campanello di allarme che segnala che probabilmente i livelli di stress in quel periodo hanno superato la soglia di guardia.

Per potenziare le difese immunitarie è possibile utilizzare una miscela di minerali come manganese, rame e zinco che svolgono una buona azione di stimolo sul sistema immunitario.

Si utilizzeranno ad esempio 5 ml di un prodotto come Oximix 1+ Immuno da utilizzare a prima colazione in abbondante acqua o succo per cicli terapeutici di circa 40 giorni serenamente ripetibili nel corso dell'anno da utilizzare ad esempio in previsione di un periodo particolarmente stressante.

Può anche essere utile tenere in casa un tubo di granuli di Rhus toxicodendron 9 CH, da utilizzare ai primissimi fastidi anche solo quando si teme la comparsa dell'herpes. Si utilizzeranno 3-4 granuli da sciogliere sotto la lingua lontano dai pasti 3-4 volte al dì, riducendo poi la frequenza in base al miglioramento ottenuto.

L'assunzione per tempo di questo rimedio omeopatico è utilissimo per bloccare sul nascere la sintomatologia dimostrandosi comunque estremamente efficace anche se l'herpes è già "fiorito" e favorendo una rapida guarigione.

Utile anche l'applicazione fin dai primissimi sintomi di una pomata come Ciderma, che, grazie all'estratto di Calendula e Iperico, favorisce la riparazione della pelle accorciando i tempi di recupero e svolgendo contemporaneamente una buona azione antimicrobica locale.

Ai miei pazienti che soffrono di herpes ricorrenti consiglio spesso di preparare in casa un rimedio antico, ma efficacissimo, ricalcando una tecnica di trattamento isopatico. Questo rimedio si prepara utilizzando una piccola quantità della propria pipì, fatta dopo la comparsa dei sintomi dell'herpes.

Si userà un cucchiaino da caffè di pipì da mettere in una bottiglia d'acqua riempita a metà con acqua di rubinetto da scuotere verticalmente per circa 100 volte per poi rovesciare tutto nel lavandino.

La quantità di questa prima diluizione rimasta attaccata alle pareti della bottiglia, è sufficiente per preparare una seconda diluizione con lo stesso procedimento: si riempie nuovamente per metà la bottiglia, la si agita verticalmente per circa 100 volte per poi rovesciare via di nuovo il tutto.

Questo procedimento va ripetuto per 4-5 volte, dopodiché basterà prenderne direttamente sotto la lingua una decina di gocce dell'ultima soluzione ottenuta 4-5 volte nel corso della giornata per accorgersi di un rapido miglioramento della sintomatologia.

Molti miei pazienti utilizzando questo rimedio per più volte consecutive hanno visto ridursi progressivamente la frequenza e la durata delle manifestazioni erpetiche.