Le 4 ore alla settimana che salvano la vita


di Michela Carola Speciani
02 Ottobre 2018

HONGQI ZHANG / 123RF Archivio Fotografico

Bastano 4 ore alla settimana di attività fisica leggera (come la camminata) per ridurre la probabilità di andare incontro a uno stroke severo (“stroke” è un altro modo di dire “ictus” o “evento cerebrovascolare”).

Addirittura, la protezione data dall'attività fisica ha un valore più che doppio rispetto all'età: significa che chi cammina almeno 4 ore alla settimana ha meno probabilità di andare incontro a uno stroke severo rispetto alle persone più giovani di lui e che di attività non ne fanno. 

Lo studio, pubblicato su Lancet Neurology nel settembre 2018, ha coinvolto 925 pazienti con un'età media di 73,1 anni (45% donne e 55% uomini) e ricorda ancora una volta che fare attività fisica può salvare la vita (e la mente) e che muoversi conta addirittura di più degli anni passati (o della genetica)

Altri studi hanno mostrato come l'attività fisica intensa sia quella che più delle altre aiuta a restare in salute con il passare degli anni.

Questo studio, d'altra parte, evidenzia come anche una quantità di attività relativamente ridotta (4 ore alla settimana) e di intensità leggera possa essere significativa per invecchiare (o, meglio, “crescere”) in modo sano. 

Bibliografia essenziale