Perché mangiare frutta e verdura?


di Attilio Speciani
02 Aprile 2015

Finalmente il weekend scorso si è respirata un po' di primavera e con l'arrivo della bella stagione torna la voglia di mangiare frutta e verdura in abbondanza.

Quanta frutta e verdura consumate ogni giorno?

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità è importante consumare tutti i giorni almeno 5 porzioni di frutta e verdura, ma di frequente mi trovo davanti persone che faticano a mangiarne anche una soltanto.

Ancora più spesso mi capita di visitare bambini e ragazzi che proprio non vogliono sentirne parlare.

Proprio su questi temi settimana scorsa la dott.ssa Chiozzi ha raccontato in una risposta a una nostra lettrice le strategie migliori per far capire ai bambini l'importanza di un'alimentazione che ne sia ricca.

Frutta e verdura sono inestimabili per la salute: contengono vitamine, sali minerali e una miriade di composti vegetali utili contro i radicali liberi.

Un corretto consumo di vegetali è indispensabile per mantenere la tolleranza alimentare, permette di restare belli e in forma e se non bastasse protegge dai tumori.

Le scelte alimentari non sono mai state più importanti.

Uno dei motti che da sempre mi accompagna nella mia storia di medico è "crudo, vivo e colorato", che vuole far ricordare a tutti l'importanza di iniziare ogni pasto con un pezzo di frutta o verdura non cotta e non condita.

È sufficiente un morso di mela, un pezzo di finocchio, un ravanello o una fragola: l'importante è farla diventare un'abitudine quotidiana.