Sgonfiarsi e tornare in forma: istruzioni per l'uso


di Davide Maiocchi - Nutrizionista
23 Aprile 2014

DOMANDA

Pasqua, il 25 aprile e il primo maggio: tra un ponte e l'altro sto davvero esagerando a tavola. Avete qualche suggerimento per sgonfiarsi e tornare in forma in breve tempo?A presto e grazie.

RISPOSTA

Gentilissima lettrice,

spesso l'arco temporale tra le feste di Pasqua, del 25 Aprile e del primo Maggio nasconde le insidie maggiori dal punto di vista di scelta alimentare e di gestione della dieta. Con qualche accorgimento, gli avanzi dei giorni di festa, anziché rimanere in frigorifero per giorni, potranno essere riutilizzati per comporre pasti bilanciati dal punto di vista nutrizionale, a partire da una sana e ricca prima colazione.

È utile organizzarsi dopo le festività, con una o due settimane depurative, caratterizzate da 2-3 giorni in cui evitare l'assunzione di alimenti contenenti latte e lieviti.

Prendiamo ad esempio le vacanze pasquali, dove per tradizione, sono presenti almeno tre ingredienti tipici: le uova, il cioccolato e l'agnello.

Le uova saranno la base per creare delle crepes dolci con delle scaglie di cioccolato fondente nell'impasto, per iniziare la giornata con una colazione sana e bilanciata, abbinando una tazza di tè verde o del latte di soia, qualche galletta e una manciata di noci o mandorle.

L'agnello potrà essere utilizzato sotto forma di piccoli bocconcini in crosta di pistacchi che sarà una gustosa fonte proteica da abbinare a delle patate sabbiose (saltate in padella con poco pan grattato) su un letto di insalata mista che andranno a comporre questo semplice ma succulento piatto.

L'aspetto importante da privilegiare, dopo aver esagerato a tavola nei periodi di festa, è quello di bilanciare i pasti con il giusto apporto di carboidrati integrali, una fonte proteica e delle verdure crude o cotte, consumando il pasto in modo conviviale e piacevole, partendo dalla masticazione che è sicuramente lo strumento più importante per ridurre il gonfiore addominale.

A ribadire l'importanza di una corretta masticazione è uno studio pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics dai ricercatori della Texas Christian University di Fort Worth (Stati Uniti), secondo cui mangiare lentamente, masticando a lungo, aiuta ad assumere una quantità inferiore di cibo a ogni pasto; essa è in grado di depurare l'organismo e ridurre il gonfiore avvertito.

Gli esperti lo hanno scoperto confrontando le calorie assunte durante pasti consumati a due diverse velocità.

In un primo esperimento hanno infatti chiesto agli individui coinvolti di immaginare di non avere limiti di tempo e di ridurre il cibo in piccoli pezzi, masticandolo per un tempo prolungato e appoggiando le posate tra un boccone e l'altro.

Un secondo esperimento ha invece previsto di mangiare come se si fosse di fretta, inghiottendo il cibo in grossi pezzi e senza appoggiare mai le posate.

In questo modo è stato possibile rilevare sia la differenza nella quantità di calorie ingerite nelle due condizioni sia una riduzione del senso di fame a un'ora di distanza dal pasto consumato con più calma.

La conclusione resta quindi la stessa: masticare lentamente aiuta a controllare la quantità di cibo assunto e il senso di fame, consentendo anche di godersi meglio ogni boccone ingerito.

Accanto alla corretta alimentazione è fondamentale associare dell'attività fisica da svolgere almeno 3 volte la settimana in modo costante e continuativo per almeno 30-40 minuti, e una corretta idratazione giornaliera; essa sarà l'aspetto da privilegiare, specialmente dopo pranzi e cene importanti, per eliminare accumuli e scorie.

A tal proposito, per digerire meglio e depurarsi velocemente, saranno di particolare aiuto due rimedi naturali come la tisana di finocchio, ottenuta facendo bollire in mezzo litro di acqua i ciuffettiini verdi del finocchio. Essa potrà essere assunta al bisogno e comunque dopo pasti particolarmente impegnativi dal punto di vista digestivo.

La tisana di menta ha invece un'importante azione digestiva e facilità l'eliminazione di aria dallo stomaco; si prepara facendo bollire per 5 minuti, un bicchiere d'acqua con 3-4 foglie di menta.

Masticare con attenzione aiuta a ridurre al minimo i gonfiori addominali, a digerire facilmente e permette di apprezzare ancor di più la spensieratezza e la feclicità che saranno in grado di regalare questi momenti di festa.