Infiammazione e declino cognitivo. Sabato 27 novembre un seminario sulle nuove conoscenze nutrizionali per controllarlo


di Attilio Speciani
22 Novembre 2021

Nel mio nuovo ruolo di docente a contratto per il Master di II livello in Nutrizione della Università Europea di Roma, nella mattinata di Sabato 27 Novembre, tra le 10 e le 12.15, terrò un seminario online su “Infiammazione, declino cognitivo, ruolo della nutrizione”.

Il seminario (di cui sono di seguito riportate le informazioni per la registrazione gratuita e la partecipazione) affronta temi di diffuso interesse. Infatti, il Master in Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia della Nutrizione di cui ora sono docente, ha predisposto un “Open Day”, aperto alla partecipazione delle persone interessate e non solo dei professionisti (medici, biologi, nutrizionisti, farmacisti) iscritti al Master.

Ci sono davvero tante novità sulla comprensione delle cause del declino cognitivo e sulla sua prevenzione attraverso la personalizzazione della nutrizione e sarà un piacere condividerle nelle due ore di trattazione.

Il tema del ruolo dell'alimentazione nel decadimento cognitivo è un tema attualissimo, per il  quale anche il Covid e il post Covid hanno consentito di approfondire conoscenze inaspettate che si integrano allo sviluppo scientifico degli ultimi tre anni.

Si tratta di un tema che insieme al mio gruppo di ricerca stiamo sviluppando intensamente. Le innovative possibilità diagnostiche sulla glicazione, correlata alla utilizzazione individualmente eccessiva di zuccheri e sulla infiammazione da cibo, consentono di intervenire in modo pratico e sempre personalizzato sul declino cognitivo e su molti processi neurosensoriali, endocrini e immunologici.

È importante correlare la rilevanza immunologica, endocrina e psichica attraverso processi scientifici di misurazione. Un esempio per tutti, è l'astenia, la stanchezza. È un tema in cui psicologia e immunologia si intrecciano fortemente e in cui l’intervento nutrizionale personalizzato consente di riequilibrare gli aspetti infiammatori e di regolazione immunologica fornendo poi un forte supporto al riequilibrio psichico. 

Qui di seguito anche una traccia degli argomenti che affronterò: 

  • Relazioni inaspettate tra cibo e neuroinfiammazione
  • Ruolo della “low grade Inflammation”
  • Variabilità glicemica e picchi di glicazione
  • Lifestyle interventions e ruolo della personalizzazione 
  • Glicazione e infiammazione come concause di neurodegenerazione
  • Glicazione e Covid. Responsabilità nella neuroinvasione
  • Glicazione, infiammazione e post Covid. Rilievo nella neurodegenerazione
  • Diabete e prediabete: Misurare è meglio che supporre
  • Infiammazione da cibo, malattie autoimmuni e metabolismo
  • Spunti pratici di lavoro: dalla dieta di rotazione agli zuccheri nascosti
  • Il controllo personalizzato della nutrizione e applicazione nella pratica clinica con esempi concreti

Qui di seguito i link adatti per approfondire la conoscenza del Master e il programma dell'Open Day con indicazione della mail cui inviare le richieste di iscrizione

Per registrarsi e iscriversi va inviata una mail a masterpnei@unier.it.

Il webinar verrà registrato e reso successivamente disponibile sul canale YouTube dell'Università Europea di Roma.