Quando è utile fare agopuntura?


di Gabriele Piuri - Medico Chirurgo
05 Maggio 2016

DOMANDA

Buongiorno Dott. Piuri, soffro da tempo di mal di schiena alla parte lombare e sciatica. Mi hanno consigliato di fare agopuntura. Secondo lei faccio bene? Quali patologie possono essere curate con l’agopuntura? Grazie se vorrà rispondere.

RISPOSTA

Gentilissimo Lettore,

l'Organizzazione Mondiale della Sanità da sempre ha sostenuto la pratica e la diffusione della Medicina Tradizionale Cinese: on line all'indirizzo www.evidencebasedacupuncture.org sono raccolte le evidenze scientifiche sull'agopuntura raccontate con il linguaggio del metodo scientifico. Questo sito, ancora tutto in divenire, si pone come punto di contatto tra realtà mediche differenti ed è una miniera ricca di informazioni accessibili a tutti.

Questo progetto è in continuità con il report pubblicato nel 2003 sempre dall'Organizzazione Mondiale della Sanità che raccoglie tutte le indicazioni cliniche dell'agopuntura.

L'agopuntura può essere applicata a un larghissimo numero di patologie e sintomi che spaziano dalla rinite allergica alle coliche renali e biliari, dalla depressione alla dismenorrea, dal mal di testa all'ipertensione per poi entrare nell'ambito delle patologia osteoarticolari e della gestione del dolore in cui si è dimostrata efficace praticamente in ogni distretto corporeo.

Scorrendo il lungo elenco si scopre come la Medicina Tradizionale Cinese può essere applicata a un larghissimo numero di patologie e sintomi che spaziano dalla rinite allergica alle coliche renali e biliari, dalla depressione alla dismenorrea, dal mal di testa all'ipertensione per poi entrare nell'ambito delle patologia osteoarticolari e della gestione del dolore in cui l'agopuntura si è dimostrata efficace praticamente in ogni distretto corporeo dal mal di schiena ai dolori cervicali, dalla sciatica alla periartrite scapolo-omerale, dal gomito del tennista alle gonalgie fino al trattamento di supporto dell'artrite reumatoide.

Oltre a tutto ciò l'agopuntura inizia a rivestire grande importanza in ambito ginecologico con sempre maggiori evidenze che confermano l'efficacia dell'agopuntura per il rivolgimento fetale e per l'induzione del parto.

A queste si aggiunge un altro lungo elenco di malattie per cui è stato dimostrato un effetto terapeutico dell'agopuntura ma è necessario un maggior approfondimento in cui si va dalla gestione dello stress all'obesità, dal trattamento delle dipendenze da fumo e droghe alla fibromialgia, dalla diarrea ai dolori addominali, dalla sindrome premestruale al prurito, dall'infertilità alla sindrome di Ménière.

Effettivamente nella pratica clinica l'agopuntura è efficace nel trattamento dei dolori articolari, delle allergie, delle coliti, dello stress, dell'ansia e della depressione e per la disassuefazione da fumo.

L'agopuntura è d'aiuto sia nelle patologie acute che in quelle croniche e spessissimo viene utilizzata in una logica preventiva: ad esempio nel trattamento delle rinocongiuntiviti allergiche è bene iniziare con un certo anticipo sulla stagione di pollinazione e se si parla di allergia alle graminacee è preferibile prevedere le prime sedute nel mese di febbraio.

Allo stesso modo dopo un trauma i risultati saranno più rapidi e duraturi nel tempo intervenendo nel giro di pochi giorni mentre nelle patologie croniche è preferibile intervenire con sedute ravvicinante per poi diradarle in relazione ai benefici ottenuti fino a programmare piccoli cicli di richiamo 1-2 volte all'anno.

Spesso l'agopuntura viene integrata nel percorso terapeutico del paziente e può essere affiancata alla terapia farmacologica, alla riabilitazione fisioterapica, ai trattamenti osteopatici e alle sedute di psicoterapia.

Nel tuo caso particolare, l'agopuntura è estremamente efficace nel trattamento delle lombalgie e della sciatica e spessissimo i primi risultati si ottengono nel giro di poche sedute se non addirittura con la prima.

Essendo un problema che dura da tempo metti in conto una decina di sedute, inizialmente con una cadenza settimanale per poi diradarle nel tempo in relazione al miglioramento ottenuto e ai suggerimenti di tuo agopuntore.