Petto di pollo al curry con melograno


di Marina Necchi
24 Ottobre 2012

Ecco un bel piatto per risolvere "velocemente" la nostra cena.

"Velocemente" con tutte queste verdure sembrerebbe una parola grossa, ma se riusciamo ad organizzarci potrebbe non essere così laborioso.

Se vogliamo vedere ne risulta anche un insieme equilibrato; abbiamo le nostre belle proteine, la verdura cotta e anche dei carboidrati più importanti come le patate al latte.

Per organizzarlo ho messo a cuocere al vapore i cavolini di bruxelles (utilizzando una classica vaporiera oppure un forno combinato se lo avete).

In un'altra pentola antiaderente ho messo le mie zucchine tagliate a fette con un po' di acqua; se non avete problemi di grassi idrogenati potete unire anche un filo di olio di oliva. Salate leggermente (ma anche no).

Per le patate ho invece utilizzato la pentola a pressione nella quale ho messo i pezzi di tubero quasi coperti con il latte di soia e un pizzico di sale. Lasciando cuocere 15 minuti a partire dal fischio. Poi ho lasciato la pentola chiusa fino al momento della realizzazione finale.

Infine, per cuocere il pollo ho utilizzato un tegame antiaderente completo di coperchio nel quale ho messo il mio petto di pollo intero facendolo leggermente rosolare e bagnandolo poi con un bicchiere di acqua nel quale avevo sciolto 2 cucchiai di curry (quello che preferite, più o meno piccante che sia) e un pizzico di sale.

Ho incoperchiato e lasciato cuocere per 30 minuti circa.

Verso la fine ho unito una manciata di semi di melograno disidratato, ma vista la stagione, potete tranquillamente trovarli freschi. Il sughino si deve consumare durante la cottura ma nel caso occorresse aggiungete un po' di acqua prima di bruciare tutto.

Ecco fatto, diciamo che lavorando su più fronti, compreso il taglio di zucchine e patate in un'oretta la cena potrebbe essere pronta, anche se nulla vieta di organizzarla a "pezzi" e poi assemblare il tutto alla fine, riscaldandolo nel forno a microonde.




TROVA RICETTE