Obiettivi per il 2016: meglio i jeans della bilancia


di Attilio Speciani
12 Gennaio 2016

Nuovo anno e nuovi propositi. Perché sia efficace, un obiettivo deve essere ben contestualizzato, deve avere una data di scadenza per poterlo distinguere da un sogno, e soprattutto deve essere misurabile.

Mettersi a dieta è uno dei propositi più gettonati all'inizio di un nuovo anno.

Quando si parla di dimagrimento la maggior parte delle persone sbaglia il modo di misurare i propri risultati.

Nei propositi scritti in questi giorni la maggior parte delle persone ha descritto il proprio obiettivo in termini di perdita di peso.

C'è però una bella differenza tra perdere peso e dimagrire.

In particolare dimagrire vuol dire convertire massa grassa in muscolo: paradossalmente se si perdesse un kg di grasso e allo stesso tempo la massa magra aumentasse di un kg la bilancia non noterebbe alcuna differenza benché dal punto di vista clinico questo rappresenti un ottimo risultato.

Piuttosto che il peso in sé e per sé quando si descrivono i propri obiettivi, meglio pensare alla taglia che si vorrebbe raggiungere.

Un paio di jeans descrive in maniera molto più precisa della bilancia i propri progressi verso un reale dimagrimento.