Come curare il mal di gola?


di Gabriele Piuri - Medico Chirurgo
07 Novembre 2011

DOMANDA

Sono una ragazza di 28 anni, spesso quando prendo anche poco freddo mi si infiammano le tonsille e la situazione va avanti anche per più di un mese tra alti e bassi (dandomi anche la febbre, che dura un giorno). Dato che non voglio prendere antibiotici, quali rimedi omeopatici posso usare come cura?

RISPOSTA

Gentilissima Lettrice,

in casi come questo è fondamentale prima di tutto la prevenzione.

Ad esempio è importante utilizzare tutti i giorni 2,5 ml di Oximix 1+ per integrare tutti i minerali importanti per potenziare le difese immunitarie.

In affiancamento è possibile utilizzare una capsula al giorno di Ester-C Plus 500 per integrare efficacemente la giusta dose di vitamina C utilissima per prevenire le malattie da raffreddamento.

Ti suggeriamo di leggere con molta attenzione quanto detto a proposito della prevenzione invernale.

L'olio essenziale di melaleuca è invece indispensabile in fase acuta. Le potenti proprietà antimicrobiche sono di grande supporto nel contrastare l'infezione in corso. Si utilizzeranno 3 gocce 2-3 volte al giorno a stomaco pieno bevendo subito dopo un sorso d'acqua. Gradualmente si ridurrà la dose in base al miglioramento ottenuto.

Sempre in fase acuta è possibile utilizzare fino a 3 volte al giorno 2,5 ml Oximix 1+ da distribuire nel corso della giornata anche per 2-3 giorni di fila.

La vitamina C può essere portata serenamente a 1000 mg (ad esempio 2 capsule di Ester-C Plus 500) per lo stesso periodo.

In chiave omeopatica si utilizzerà uno dei seguenti rimedi.

Ad esempio si sceglierà Aconitum 9 CH se il mal di gola è insorto subito dopo l'esposizione al vento freddo e secco. Tipicamente c'è un intensa sete di acqua fredda.

Diversamente si utilizzerà Belladonna 9 CH se la gola è molto infiammata e arrossata e il dolore è sentito come pulsante; anche il viso è spesso rosso e congestionato.

Invece si preferirà un rimedio come Apis mellifica 9 CH se si ha la sensazione di spilli conficcati nella gola e c'è un forte desiderio di sciogliere del ghiaccio in bocca.

Per finire si sceglierà Mercurius solubilis 9 CH se c'è un forte arrossamento della gola con un salivazione inusuale; la lingua è bianca e presenta spesso il segno delle arcate dentali.

Del rimedio scelto si utilizzeranno 3-4 granuli 4-5 volte al giorni riducendo la frequenza in base la miglioramento ottenuto.