L'antiallergico che fa dimagrire


di Attilio Speciani
30 Gennaio 2011

Capita spesso di incontrare persone che si affannano per entrare nuovamente nel costume prima di andare al mare mentre stanno prendendo antistaminici per trattare una qualsiasi forma di allergia. Purtroppo gli antistaminici determinano in una certa misura una resistenza insulinica, e possono portare ad un effetto di blocco nel calo della massa grassa.

Sul nostro sito abbiamo spesso segnalato quali forme di trattamento naturale possono essere utili per il controllo dell'allergia stagionale, e una recente sintesi è riportata nell'articolo Rinite allergica: come intervenire naturalmente, ma una recente scoperta fornisce gli strumenti adatti per perdere peso e controllare l'allergia con la stessa soluzione.

Da tempo infatti si sa che l'Acido Linoleico Coniugato o CLA ha una azione di stimolo su particolari recettori cellulari per cui induce il consumo dei grassi, e in particolare di quelli depositati sui fianchi. Da poco invece è stata confermata la sua azione antiallergica, con un lavoro pubblicato sul British Journal of Nutrition (Turpeinen AM et al, Br J Nutr. 2008 Jul;100(1):112-9. Epub 2008 Jan 2) nel quale si è visto che usando l'acido linoleico coniugato a cavallo della stagione di pollinazione si può arrivare ad un efficace controllo della reazione allergica, confermando il risultato anche attraverso i dosaggi sierologici delle citochine infiammatorie coinvolte nella reazione.

Un modo semplice quindi per prendere due piccioni con una fava ed unire l'utile al dilettevole.