La pillola anticoncezionale può provocare mal di testa ed emicrania


di Redazione Eurosalus
30 Marzo 2006

È un periodo in cui gli estroprogestinici usati in menopausa sono sottoposti a verifiche importanti, dopo che per anni sono invece stati proposti, col sostegno di molte case farmaceutiche, come addirittura benefici.

La stessa ondata di attenzione coinvolge anche gli estroprogestinici usati per la contraccezione (la pillola). In particolare è molto recente un lavoro norvegese (Aegidius K. et al., Neurology 2006 Feb 14;66(3):349-53) effettuato su oltre 27.000 donne, grazie al quale è stato definito che esiste una associazione tra uso di queste sostanze come anticoncezionali e lo sviluppo di mal di testa in genere e anche più specificamente di emicrania.

La cosa più interessante è che non esiste una relazione con il dosaggio di estrogeni o di progestinici, Questo significa che è la alterazione dell'equilibrio, indotta dal farmaco a determinare la reazione.

Teniamo presente che la pillola, come leggibile nelle notizie correlate, aumenta il livello di reattività allergica dell'organismo e può quindi determinare un incremento della infiammazione in generale. Inoltre le associazioni estroprogestiniche contribuiscono a peggiorare la resistenza insulinica e quindi anche attraverso questo meccanismo possono accentuare l'infiammazione.