Se il farmacista non prepara la soluzione di cloruro di magnesio


di Gabriele Piuri - Medico Chirurgo
17 Giugno 2005

DOMANDA

Ho letto i vostri consigli per combattere la pressione bassa. Mia moglie (38 anni) è un periodo che accusa questo disturbo. Viaggia tutti i giorni dal lunedì al venerdì, fa 200 km al di per andare al lavoro. Probabilmente stress e caldo sono all'origine del disturbo. Seguendo il vostro suggerimento volevo somministrargli il cloruro di magnesio, ma il farmacista mi ha detto che ci voleva ricetta medica. Il mio medico, dopo aver letto la vostra indicazione, mi ha rifilato un prodotto a base di pidolato di magnesio (il MAG2). È la stessa cosa? Saluti cordiali.

RISPOSTA

Il pidolato di magnesio (Mag 2, oppure oxiprolinato di Magnesio) ha tutte le ottime caratteristiche del magnesio, ma non quelle di sostenere la pressione in condizioni di astenia o ipotensione.

A Milano sapremmo dove indirizzarla per farsi preparare del cloruro di magnesio, ma non abbiamo idea della sua zona di residenza.

Per aggirare il problema del farmacista, vada in farmacia a comprare del Cloruro di magnesio, prendendone 25 grammi in una busta. Poi a casa lo miscelerà con 25 grammi di acqua oligominerale (cioè 25 ml di acqua, che può misurare facilmente con una siringa), e tenere la soluzione così preparata in un flacone con contagocce.

Se quindi il farmacista non vuole preparare lui stesso la soluzione, può però vendere il prodotto (che appare estremamente umido perchè è igroscopico) senza bisogno di ricetta, perchè si tratta semplicemente di rivendere della materia prima.