Cacao, l'amico del cuore


di Attilio Speciani
27 Ottobre 2011

Buone notizie per i golosi. Una approfondita analisi di molti lavori effettuati sulle azioni del cioccolato conferma la sua azione benefica dovuta ai polifenoli contenuti nella bacca. Significa due cose: che i polifenoli (come molti antiossidanti) hanno una azione fondamentale nel mantenere la salute e che il cioccolato (fondente e ad alta concentrazione di cacao) può essere un ottimo alleato per godere con piacere del proprio benessere. 

Le proprietà del cacao sono note da molto tempo. Ha una forte componente antiallergica (come il tè e il caffè con cui condivide alcune componenti) ed è molto ricco di polifenoli, sostanze vegetali dalla elevata capacità antiossidante. 

Questa sua ricchezza ha consentito di evidenziare già da anni (vedi articoli nel menù di destra) molte delle sue azioni specifiche sulla circolazione. Oggi, una analisi comparativa effettuata su molti lavori già effettuati (una metanalisi, in termini tecnici) ha consentito di definire che l'uso del cacao (almeno 5 volte alla settimana) è associato ad una significativa riduzione del rischio di ammalarsi di alcune malattie cardiovascolari (infarto, ipertensione, ictus) ma non ad esempio sulla insufficienza cardiaca.

Lo studio effettuato da ricercatori inglesi è stato pubblicato sul British Medical Journal e fornisce indicazioni molto serie per la sua corretta utilizzazione (Buitrago-Lopez A et al, BMJ. 2011 Aug 26;343:d4488. doi: 10.1136/bmj.d4488). 

A noi resta da dire. come spesso segnalato, che il cacao è un fantastico fitoterapico con caratteristiche di bontà che mancano ad altre preparazoni, ma che il suo uso deve contenere la partecipazione dello zucchero e di forme di cioccolato (come quello al latte) che condizionano un indice glicemico molto elevato e favoriscono allora lo sviluppo di malattie cardiovascolari per effetto della insulino resistenza che provocano. Nero quindi, con il minimo zucchero possibile.

In fondo il cacao aiuta chi vuole godere del cacao (pensiamo a scaglie di cacao nero aggiunte alla colazione, ad esempio o ai quadratini postprandiali), non chi vuole mangiare zucchero da cui ha dipendenza colorato di cioccolato come scusa...