Perché abbinare carboidrati e proteine fa dimagrire


di Attilio Speciani
03 Marzo 2015

Abbinare carboidrati e proteine, nel lungo termine, permette un dimagrimento sano e duraturo, consentendo anche una migliore gestione dell'appetito.

Ciò accade perché l'assorbimento dei nutrienti avviene più lentamente, stimolando in modo più modulato la produzione di insulina e inserendosi così con maggior equilibrio nei percorsi metabolici utili.

Quando nel sangue c'è un eccesso di zuccheri, questi sono convogliati al tessuto adiposo, sempre pronto a produrne lipidi da immagazzinare, cosa che succede con meno intensità quando i livelli dei nutrienti vengono mantenuti in un range più sensato.

Come si diceva nel giorni scorsi, inoltre, questo tipo di abbinamento alimentare permette di mantenere più a lungo il senso di soddisfazione e sazietà che segue il pasto, con una minore necessità di spuntini nel pomeriggio e a metà mattina, consentendo così anche al glucagone di agire, prendendo dal grasso accumulato e consegnando al resto dell'organismo.

Ed è solo uno dei vari elementi positivi di un periodo di "digiuno", anche se breve.

Cominciate dal prossimo pasto ad abinare, ad esempio, la pasta col tonno, i cereali con le uova, l'insalata con il pollo, il dolcetto con un pezzetto di prosciutto o con noci, arachidi, nocciole...

Dimagrire e star bene sarà più facile, saziante e gustoso.