Distorsioni

Distorsioni

Fra gli accidenti più frequenti si possono annoverare anche le distorsioni e le slogature, i traumi cioè che riguardano le articolazioni e i tessuti circostanti.

Omeopatia

Rhus toxicodendron 7 CH: è il rimedio più importante delle lesioni dei muscoli e dei legamenti che stanno intorno alle articolazioni; in una tipica slogatura si prenderà subito Arnica per un periodo di 24 ore, poi si assocerà Ledum palustre 5 CHper completare il riassorbimento dell'eventuale stravaso sanguigno, e infine si userà Rhus al dosaggio di 3-4 granuli ogni 3 o 4 ore, riducendo gradualmente la frequenza di assunzione con il miglioramento ottenuto.

Fitoterapia

Vale quanto prima detto per Arnica, con l'aggiunta però di un portentoso medicamento, costituito da cataplasmi raffreddati di cavolo-verza; per qualche sera dopo la distorsione, va circondata l'articolazione con foglie triturate e sbollentate di cavolo, e lasciate poi ad agire per tutta la notte. Nei primi due giorni di trattamento può sembrare che il dolore si accentui, ma è un normale e benefico effetto di reazione iniziale alla terapia.

Altro

I punti del benessere

Superata la primissima fase di una slogatura, in cui necessita il freddo per decongestionare i tessuti, inizia la fase riparativa dei legamenti strappati o lacerati: è questa una fase che può essere anche più lunga del tempo di consolidamento di una frattura, e va sistematicamente aiutata, favorendo la circolazione locale.

Si usa a tale scopo la tecnica di Agopuntura superficiale già descritta nella voce Punti del benessere, facendo delle applicazioni su tutta la articolazione interessata, e spostandosi con la stimolazione anche un poco al di sopra e un poco al di sotto (il punzecchiamento va effettuato dall'alto verso il basso).

La tecnica di agopuntura superficiale consente spesso recuperi rapidissimi dopo una distorsione.

Nel caso di una slogatura alla caviglia, l'area da trattare con l'ago è quella descritta nella figura; il punzecchiamento va effettuato dall'alto verso il basso su tutta la zona indicata, iniziando però quando sia cessata la fase acutissima della distorsione: quindi quando il gonfiore immediato sarà un poco calato, cioè da due a quattro giorni dopo il trauma.

La medicina popolare

Il metodo finlandese, che consiste nel preparare subito dopo la slogatura due mastelli d'acqua: uno pieno di acqua ghiacciata, e l'altro con acqua caldissima, ai limiti del sopportabile.

A quel punto si immerge l'articolazione colpita per 1 minuto nel freddo e per un minuto nel caldo, e così via per almeno 20 minuti, finendo con l'acqua ghiacciata.

Tale terapia va fatta subito dopo il trauma e non è in contrasto con quanto prima detto sul freddo, in quanto nei primi minuti dopo il trauma l'applicazione calda alternata a quella fredda può effettivamente contribuire al riassorbimento degli stravasi.

Allergologo e Immunologo Clinico

Medico

Traumi  Slogature  Dolore 

SINTOMI & MALATTIE: dalla A alla Z

  • A
  • B
  • C
  • D
  • E
  • F
  • G
  • H
  • I
  • L
  • M
  • N
  • O
  • P
  • R
  • S
  • T
  • U
  • V
    da 171 malattie presenti

    VEDI ANCHE...

    I NOSTRI ESPERTI
    L'ESPERTO RISPONDE