Sindrome premestruale: come intervenire naturalmente?


di Gabriele Piuri - Medico Chirurgo
22 Dicembre 2011

DOMANDA

Ho 34 anni e ho sempre avuto un ciclo regolarissimo senza alcun sintomo premestruale. La scorsa estate tuttavia ho preso per la prima volta la pillola anticoncezionale (Ginoden) interrompendola bruscamente dopo un mese e mezzo a causa di depressione ed effetti collaterali come aumento di peso, tensione al seno (aumento di 2 taglie) ecc. Sono riuscita faticosamente a ritrovare quasi il mio peso. Tuttavia già 10 giorni prima del ciclo avverto problemi di ritenzione idrica e circolazione, irritabilità, aumento della fame e una forte tensione e aumento del seno. Le mestruazioni, molto scarse, durano circa un giorno e mezzo e portano via progressivamente i sintomi. Questa recente condizione mi crea ansia e dubbi (problemi ormonali, ovulatori?), oltre che fastidiosi disturbi e senso di disagio mai provati, per troppi giorni al mese. Cosa ne pensate? Come posso rimediare? Grazie.

RISPOSTA

Gentilissima Lettrice,

sebbene in casi rari, la pillola anticoncezionale può avere un effetto di interferenza ormonale tanto dal alterare l'equilibrio mestruale e da causare una serie di sintomi spiacevoli come l'aumento di peso, l'instabilità emotiva, il mal di testa ecc. Discutendo con il proprio ginecologo è possibile, se lo si desidera, scegliere un altra pillola anticoncezionale o propendere verso altri tipi di contraccettivi ormonali come il cerotto e l'anello vaginale che spesso sono accompagnati da effetti collaterali minori.

Considerando la situazione attuale è fondamentale mettere in moto tutti i meccanismi di riequilibrio della sfera ormonale. L'alimentazione riveste un ruolo decisivo così come l'attività fisica. Semplici abitudini come l'abbinamento a tutti i pasti di carboidrati e proteine, come una colazione abbondante o la scelta quasi esclusiva di cereali integrali possono aiutare a ricostruire una normale attività ormonale. Anche il movimento risulta di grande importanza e deve diventare parte integrante della tua quotidianità con almeno 30 minuti di passeggiata a passo svelto tutti i giorni.

In affiancamento è possibile utilizzare tutti i minerali importanti nella regolazione del ciclo mestruale. Ad esempio l'assunzione di un misurino al giorno di Oximix 5+ permette di integrare manganese, zinco, rame e magnesio migliorando nettamente le capacità di recupero autonome anche sul piano degli ormoni sessuali. Si continuerà per cicli terapeutici di circa 40 gironi serenamente ripetibili fino alla completa risoluzione della problematica.

Altro punto davvero importante è la riduzione del carico di sale (nei 10 giorni che precedono le mestruazioni. La ritenzione idrica gioca un ruolo fondamentale nella patogenesi dei disturbi premestruali e la riduzione del sodio assunto con la dieta permette di migliorare nettamente la sintomatologia. Non ci riferiamo semplicemente al sale da cucina aggiunto alle pietanze (che deve essere solo ridotto) ma a tutti gli alimenti ricci di sale come i prodotti da formo, i formaggi, i salumi e gli insaccati.

In quest'ottica è talvolta necessario utilizzare nei 10 giorni che precedono il ciclo 2 misurini al giorno di un prodotto come Depur dotato di una buonissima azione drenante. Inoltre questo prodotto contiene in forma estremamente biodisponibile il magnesio che svolge un'azione antagonista nei confronti del sodio, lavorando contemporaneamente per ridurre l'irritabilità.

Nella maggior parte dei casi questa impostazione è più che sufficiente per riportare la situazione in equilibrio.