Pizza con farina integrale


di Marina Necchi
16 Ottobre 2012

Portata:
Piatti unici

Preparazione:
60 min

Difficoltà:

Quasi tutti conoscono l'impasto per fare la pizza ma pochi sanno che viene perfetta anche con la farina integrale, tanto che iniziamo a trovarla anche in alcune pizzerie evolute.

Per realizzarla servono veramente pochi ingredienti e se poi avete un mixer il gioco è fatto, anche se è più divertente impastare con le mani e se in casa ci sono dei bambini, coinvolgendoli, diventerà un'occasione per stare insieme in modo diverso.

Per iniziare ci serviranno 500 g di farina integrale, 1/2 cubetto di lievito di birra, poco sale, acqua quanto basta.

Impastiamo la farina con il cubetto di lievito sciolto in poca acqua tiepida e aggiungiamo poi acqua quanto basta per avere una pasta morbida ed elastica.

LEGGI ANCHE

La zucca a pizza

Aggiungiamo un pizzico di sale se proprio non possiamo farne a meno, calcolando che con una ricca farcitura non mancherà certo il sapore.

Lasciamo infine lievitare l'impasto coperto con un asciughino pulito, in un luogo tiepido per almeno 2 ore.

Tiriamo ora la pasta, più o meno sottile, a seconda dei gusti.

A me piace fare una serie di pizzette come nell'immagine che vedete sopra.

Si possono anche tranquillamente scaldare, il giorno dopo, nel tostapane tra due fogli di carta da forno.

A questo punto diamo libero sfogo alla nostra fantasia e partiamo con la farcitura utilizzando tutto quello che abbiamo in casa.

Qualche idea la potete trovare qui sotto:

  1. Farcire con pomodoro fresco e maturo (per fare prima potete utilizzare i "datterini") frullato con la buccia, prosciutto, formaggio (dalla ricotta fresca a quello di capra), capperi dissalati e olive.
  2. Farcire con pomodorini freschi tagliati a metà, salmone affumicato o fresco,  gamberetti e una manciata di pinoli o scaglie di mandorla (alternativa senza formaggio).
  3. Farcire con fettine di zucchina grigliata, melanzane, qualche filetto di peperone scottato al forno o grigliato e tonno fresco o conservato al naturale (alternativa senza formaggio).
  4. Alternativa "alternativa": crema di zucca, scamorza affumicata, polpette di ceci (falafel) sminuzzate, gamberetti e crema di sesamo, spruzzata finale di olio aromatizzato al peperoncino.
  5. Un'altra versione che però non riguarda la farcitura è quella realizzata con meno acqua e con un po' di latte. Nella mia famiglia si fa così e la pasta resta più morbida come piace a me. Qualcuno aggiunge all'impasto 1 patata lessata schiacciata, ma questa versione non l'ho mai provata.

Infiammazione da profilo alimentare

Frumento e lievito: fatevi una bella base con la farina di ceci e dopo averla cotta farcitela come una pizza e rimettetela qualche minuto in forno con il grill acceso.

Latte: farcite la vostra pizza con le alternative senza formaggio.

Nichel: utilizzate la versione senza pomodoro, il tonno sceglietelo o fresco o conservato nei vasetti di vetro, e nella versione con la crema di sesamo evitate di utilizzarla così come l'olio al peperoncino.




TROVA RICETTE