Mal di pancia: come intervenire omeopaticamente?


di Gabriele Piuri - Medico Chirurgo
27 Giugno 2011

DOMANDA

Dopo diverse visite specialistiche mi hanno detto che soffro di colon spastico con attacchi di diarrea. Questo mi provoca crisi di panico per le continue corse al bagno. Ho provato anche con gli psicofarmaci ma nessun risultato. Per favore mi dia un aiuto omeopatico per alleviare un po' questo mio disagio. Certo di un vostra risposta colgo l'occasione per complimentarmi con voi. Saluti.

RISPOSTA

Gentilissimo Lettore,

quando l'intestino è irritato ha solo due modi per reagire. Da un lato cerca di eliminare il più velocemente possibile il suo contenuto aumentando i movimenti peristaltici e provocando diarrea e dolore addominale. All'opposto, in alcuni casi l'intestino può bloccarsi completamente, rimanere immobile come se fosse paralizzato. Questo porta alla stitichezza e all'inevitabile senso di pesantezza.

Entrambe queste modalità reattive, seppur diverse tra loro, riconoscono una stessa causa: l'infiammazione. Se l'intestino è infiammato non funziona come dovrebbe. Diarrea e stitichezza non sono altro quindi che due facce della stessa medaglia.

In questi casi è utilissimo lo studio del quadro immunologico. L'identificazione delle eventuali allergie alimentari ritardate e il loro controllo tramite una dieta di rotazione settimanale volta al recupero della tolleranza immunologica consente di ridurre nettamente l'infiammazione generale migliorando la funzionalità intestinale. Una situazione come quella descritta è statisticamente connessa con un'ipersensibilità nei confronti di latte e lieviti. Prevedere fin da subito un giorno di astinenza settimanale da latte e latticini e da tutti gli alimenti fermentati permette di ottenere già buoni risultati.

Nella stessa direzione ragiona l'integrazione di colostro per le sue spiccate proprietà riparatrici e di stimolo alla tolleranza. Si utilizzerà ad esempio un prodotto come Oticol di cui assumere una capsula prima dei pasti principali (per un totale di 3 al giorno) per cicli terapeutici di circa 20 giorni serenamente ripetibili nel corso dell'anno.

In chiave omeopatica è possibile intervenire con Veratrum album 9 CH di cui assumere 3-4 granuli 2-3 volte al giorno fino alla completa risoluzione della sintomatologia. Questo rimedio agisce quando la diarrea estremamente abbondante, accompagnata da dolori crampiformi è seguita da una grande prostrazione generale. Tipici sono anche la sensazione di vuoto all'addome e i sudori.

Per quanto riguarda invece le crisi di panico associate si interverrà utilizzando 3-4 granuli due volte al giorno di Ignatia 0/30 LM. Questo rimedio svolge una buona azione di filtro emotivo e di gestione dello stress ed è spesso utilizzato per migliorare le manifestazione somatiche spasmodiche. Alternativamente è possibile ricorrere a un rimedio complesso come Datif-PC di cui assumere 3-4 compresse sublinguali distribuite nel corso della giornata.

Dal punto di vista dell'integrazione minerale è possibile utilizzare un misurino al giorno di Magnesio per la sua bella azione detensiva sulla muscolatura dell'intestino. Questo permette di alleviare i dolori, migliorando la funzionalità intestinale.