Lo Yoga verso la ricerca della tolleranza


di Attilio Speciani
15 Gennaio 2015

Anche questa settimana voglio proporvi un articolo scritto da mia figlia Michela che affronta il tema dello Yoga, offrendo lo spunto per un intrigante parallelismo sul piano alimentare.

Chi di voi pratica lo Yoga?

Lo Yoga prima di tutto è ampliare i proprio orizzonti e questo vale anche sul piano alimentare.

Il nostro sistema immunitario è fatto per conoscere e analizzare il mondo scegliendo tra ciò che è innocuo e ciò che invece è da tenere sotto controllo.

Progressivamente, con la "pratica" alimentare, il nostro organismo costruisce la propria tolleranza immunologica nei confronti di quello che mangiamo.

Questo processo viene portato avanti poco alla volta e se è vero che il bambino appena nato è allergico e intollerante a tutto, progressivamente, a partire dallo svezzamento, impara a utilizzare l'energia del sole negli alimenti.

Così anche da adulti un'alimentazione il più possibile varia permette di mantenere il proprio sistema immunitario allenato ed esperto nel conoscere il mondo.

Allo stesso modo il rapporto tra Yoga e nutrizione tocca i temi del rispetto dell'individualità.

Ognuno può approcciarsi allo Yoga a suo modo, con i proprio tempi, le proprie abilità e i propri limiti.

Sullo stesso concetto si basa lo studio del proprio personale profilo alimentare che consente, giorno per giorno, di ripercorrere le vie dello svezzamento infantile con uno schema di rotazione settimanale verso la riconquista della tolleranza.