Frullato di anguria e cacao


di Marina Necchi
15 Luglio 2015

Cosa c'è di meglio con questo caldo africano che rinfrescarci con un frullato fresco e gustoso?

Ecco la ricetta di mia figlia Michela, che ha deciso di provare la variante con il latte di cocco.

Per realizzare questo frullato sono decisamente passata all'acquisto della baby anguria.

Sicuramente il prezzo non è così conveniente come quello dell'anguria più grande, ma la dimensione è senza dubbio più pratica per trasportare e stivare nel frigorifero il frutto in questione.

Nel nostro caso poi, se avesse un'anguria più grande, finirebbe sicuramente per andare a male prima di riuscire a mangiarla tutta.

Tornando al frullato basta prendere una fetta del frutto e liberarla dalla buccia esterna tenendo i semini, che saranno frullati insieme al resto.

Mettiamola nel mixer, a pezzi, con ½ bicchiere di latte di cocco o altro latte vegetale e iniziamo a frullare quando il tutto si sarà ridotto, aumentando la velocità dell'apparecchio, possiamo aggiungere dei cubetti di ghiaccio o del ghiaccio tritato a seconda del frullatore che si ha a disposizione.

La quantità del ghiaccio dipende da quanto volete "acquoso" il vostro frullato.

Alla fine si possono aggiungere un cucchiaio di cacao oppure di caffè in polvere per dare un sapore diverso.

Personalmente il frullato di anguria lo preferisco al naturale anche se una prova con qualche fogliolina di menta o basilico si potrebbe provare.

Infiammazione da cibo

Nichel, niente variante al cacao.

Frumento, niente latte vegetale al kamut.




TROVA RICETTE