EAACI 2015: verso un'allergologia incentrata sulla persona


di Attilio Speciani
09 Giugno 2015

La partecipazione a congressi internazionali rappresenta sempre un momento di confronto e di approfondimento e anche il Congresso Europeo di Allergologia, che si tiene in questi giorni a Barcellona, sta offrendo nuovi spunti di riflessione e conferme del lavoro fatto fino a oggi.

Sempre di più sta emergendo la necessità di offrire alle persone che soffrono di allergie una più ampia personalizzazione della terapia e una migliore caratterizzazione del proprio personale profilo di reattività che comprenda valutazioni su più livelli.

Per una corretta comprensione del fenomeno allergico, Prick Test e Patch Test non sono più sufficienti ed è importante approfondire l'indagine anche sul piano analitico di laboratorio, con il dosaggio di anticorpi (IgE e IgG) e biomarker infiammatori, sul piano genetico e della storia familiare di ognuno fino ad arrivare alla comprensione del ruolo dell'ambiente a partire dall'alimentazione.

Fortunatamente Barcellona in questo periodo è meravigliosa e dopo l'impegno al congresso io e il dott. Gabriele Piuri, che come ogni anno mi accompagna, riusciamo a concederci qualche momento di relax andando a correre costeggiando il mare e cenando poi in qualche ristorantino di pesce...