Sempre in movimento per non perdere il sorriso


di Michela Carola Speciani
15 Marzo 2013

Sono moltissimi gli studi che associano il successo dell'attività fisica, in particolare di quella leggera o moderata, nel controllo dello stato di salute (dalle arterie alle ossa, passando per le articolazioni).

Quello che è stato analizzato dagli studiosi dall'Agenzia di Salute Pubblica del Canada è la relazione nel lungo termine tra attività fisica e felicità (con le note conseguenze a livello di salute generale). I risultati sono stati pubblicati sull'American Journal of Epidemiology.

Per lo studio sono stati usati i dati dai cicli di ricerca della salute nazionale tra il 1994/95 e il 2008/09. I partecipanti sono stati dunque classificati come "attivi oppure "inattivi" e seguiti durante gli anni seguenti per comprendere la loro possibilità di diventare più o meno infelici.

Il risultato poteva essere immaginato: chi aveva smesso di fare sport aveva avuto una possibilità maggiore di essere diventato da felice a infelice nel corso di due cicli (due anni) di analisi lontano dall'attività fisica. Lo stesso era successo a chi aveva continuato a non fare sport restando inattivo. Chi non stava facendo sport aveva possibilità maggiore di diventare infelice rispetto a chi ne stava facendo.

I risultati sono migliori quando lo sport è fatto all'aperto, e ancora meglio se praticato in un'area verde rispetto all'area trafficata o commerciale, il che permette di riflettere sulla scelta in chi ce l'abbia, ma i risultati sono comunque ben presenti, a prescindere dal luogo, dall'orario o dalla condizione metereologica dello sport.

È da tenere poi in considerazione il fatto che i buoni risultati dell'attività fisica sono presenti non solo nei maratoneti o agonisti e, anzi, sono spesso migliori in chi sceglie attività fisiche moderate come il semplice passeggiare, che risulta a prova anche della persona più pigra.

Per assicurarsi che il percorso intrapreso sia mantenuto, scegliere uno sport che sia gradito risulta essenziale e un ambiente che sia piacevole il più possibile, risulta utile quanto strutturare un momento preciso in cui praticarlo.

I benefici di un'attività fisica che perduri nel tempo sono tanti, ampli e di estrema utilità nella gestione della vita di tutti i giorni. Sembra proprio ora di cominciare o ricominciare e, ancora meglio a continuare a muoversi con piacere e felicità: si tratta di un investimento di valore immediato e di utilità per un futuro che sia con maggiore probabilità vissuto con sorriso e soddisfazione.