Anti COX-2 e aumento del rischio cardiologico


di Attilio Speciani
02 Aprile 2001

Sta crescendo la preoccupazione sull'uso degli ormai diffusissimi Vioxx e Celebrex (celecoxib, inibitore della Ciclossigenasi 2) prodotti rispettivamente dalla Pharmacia e dalla Merck.

Nonostante il tentativo fatto dalle due case produttrici nei confronti della FDA americana di far rimuovere la segnalazione di “warning” relativa ai possibili effetti cardiovascolari, il 13 marzo scorso la FDA ha deciso di mantenere sulle etichette le indicazioni relative a questo rischio.

Questi prodotti infatti, rispetto ad altri FANS hanno una minore incidenza di effetti gastrici, ma non hanno migliore azione sui dolori artritici, e gli utilizzatori hanno più attacchi cardiaci, ipertensione ed altri effetti collaterali di tipo cardiologico.

È possibile che la vecchia azione cardioprotettrice dei FANS prima maniera, legata alla inibizione della aggregazione piastrinica (connessa alla azione gastrolesiva), sia responsabile di questa differenza.

Esiste anche una differenza importante di costo, ed è utile che il medico sappia tenere presente questi aspetti nella loro prescrizione.