Ansia: due grammi di omega 3 al giorno per combatterla


di Michela Carola Speciani
09 Ottobre 2018

olegdudko / 123RF Archivio Fotografico

L'ansia è un disturbo davvero diffuso: una persona su tre ne soffre durante il corso della propria vita, il che la rende un'esperienza comune e non per questo “normale” o “obbligatoria”. 

L'ansia è un problema grave, tanto da rappresentare un fattore di rischio per l'incremento della mortalità da tutte le cause. Affrontarla è importante e per aiutarsi a risolverla esistono diversi percorsi e modalità possibili.

Uno studio pubblicato su JAMA Network a metà settembre 2018 apre la strada all'uso degli omega 3 nel trattamento di questa condizione.

La metanalisi ha coinvolto un totale di 2.240 persone sparse su undici diversi paesi e ha evidenziato come la sintomatologia si sia ridotta significativamente e considerevolmente in chi, soffrendo d'ansia, abbia assunto più di 2 grammi di omega 3 al giorno.

Questo suggerisce almeno due considerazioni: in primis, l'effetto antinfiammatorio degli omega 3 potrebbe essere stata una componente importante di  stimolo per questo risultato.

In secondo luogo, una dieta sana (ricca di omega 3 e che agisca in senso antinfiammatorio) può essere un importante supporto al controllo di una sintomatologia ansiosa che non per forza deve far parte della propria quotidianità.

Bibliografia essenziale