Zucchine in padella con feta e menta


di Marina Necchi
24 Settembre 2021

Portata:
Contorni

Preparazione:
15 min

Difficoltà:

Indicata per:
Vegetariani  -  Celiaci

Le zucchine saltate in padella restano sempre un grande classico, ma saltate come?

Prima di tutto occorre tagliare le nostre zucchine a fette regolari, io per non sbagliare uso la mandolina.

Poi, per utilizzare meno condimento possibile vi consiglio di munirvi di una buona pentola antiaderente.

Secondo la mia esperienza, più il fondo è spesso e meglio funzionano, poi per essere più precisi, occorrerebbe guardare anche di quanti strati di rivestimento è formata.

Insomma, non tutte le padelle antiaderenti son uguali, sia dal punto i vista del rendimento che della durata e della non nocività.

Io ho delle ottime antiaderenti che utilizzo con molta attenzione e che a livello di durata non sono minimamente paragonabili a quelle Ikea che tengo per l'uso quotidiano, da lasciare anche in mano ai figli ed i loro amici e che però cambio spessissimo. 

L'unico vantaggio è che se ci trovo un graffio che non ho fatto io almeno non mi arrabbio e con poca spesa sostituisco la pentola danneggiata.

Per altro, anche Ikea ha delle buonissime padelle identificabili dal prezzo un po' più alto.

Bene, tornando alle nostre zucchine, dopo aver scaldato bene la pentola antiaderente, le lascio scivolare al suo interno e a seconda della qualità e stagione le giro più o meno rapidamente per fargli prendere colore (usare sempre strumenti che non raschino), salo leggermente per utilizzare la loro acqua e se non dovesse bastare, aggiungo io un po' di liquido, che può essere brodo (fatto in casa) come anche solo acqua o vino bianco.

Per finire la cottura alzo la fiamma e lascio asciugare gli eventuali liquidi restati.

L'olio evo lo aggiungo solo a fine cottura.

Per questo piatto ho voluto condire le zucchine con la feta lasciata a bagno e asciugata bene prima di sminuzzarla con le mani.

Per esaltarne il profumo ho poi aggiunto qualche fogliolina di menta fresca.

Ottime come contorno ma anche come piatto unico se si vuole stare leggeri.

Potete anche utilizzarle per farcire le gallette di riso o mais.

Oppure impastarle con l'uovo e farne delle polpette da cuocere brevemente in forno dopo averle impanate nel mais o nella farina di riso integrale.

Infiammazione da profilo alimentare

Frumento: via libera.

Latte e derivati: niente feta, ma potete utilizzare un formaggio vegetale oppure aggiungere dei cubetti di speck “croccantato” in padella.

Lieviti: niente formaggio, utilizzate delle nocciole spezzettate o dello speck a cubetti.

Nichel: via libera.




TROVA RICETTE