Arrosto di salmone ripieno al forno


di Marina Necchi
28 Maggio 2021

Portata:
Secondi

Preparazione:
30 min

Difficoltà:

Indicata per:
Vegetariani  -  Celiaci

Per realizzare questo piatto, ho preso delle fettine di carpaccio di salmone (potete farvele preparare dal vostro pescivendolo) non troppo sottili e sovrapponendole, ho creato un rettangolo su cui distribuire il ripieno.

Altrimenti potete prendere un filetto di salmone (abbastanza alto) e aprirlo a libro creando un taglio a metà.

A parte, ho lavorato un misto di pesce, che avevo preso per realizzare un sugo, e l'ho sminuzzato per bene con il mixer, ho aggiunto qualche aroma (timo, salvia e pepe agrumato), sale e una patata lessa schiacciata con una forchetta.

Se vi piace l'idea, potete aggiungere anche qualche verdura come degli spinaci lessati e un po' di ricotta per amalgamare e compattare il ripieno.

Per finire ho arrotolato il salmone chiudendolo.

A questo punto potete tenerlo chiuso usando la corda arrotolata intorno, oppure una rete di quelle che si usano per gli arrosti oppure, ancora, un pezzo di carta da forno da chiudere alle estremità.

Ora il nostro arrosto è pronto per essere adagiato in una pirofila da mettere in forno a 180°C per 30 minuti circa.

Prima però, io ho spremuto un'arancia, ho messo il succo in un vasetto di vetro con tre cucchiai di vino bianco, una grattata abbondante di zenzero fresco, un cucchiaio di olio d'oliva e un pizzico di sale scuotendo bene per creare una sorta di emulsione.

Nel caso non abbiate usato il metodo della carta da forno, come ho fatto io, bagnate il salmone con un po' del sugo preparato, altrimenti, fatelo cuocere nella carta da forno senza sugo.

Una volta cotto il salmone, sarebbe meglio lasciarlo raffreddare prima di tagliarlo (scaldandolo poi nel microonde prima di portarlo in tavola) altrimenti utilizzate un coltello seghettato, ma calcolate che c'è il rischio che si rompa la fetta.

In ogni caso io, per concludere la preparazione, ho fatto addensare, sul fuoco, la salsa avanzata aggiungendo la punta di un cucchiaino di fecola.

Infine ho servito le fette tagliate e condite con la salsa.

Infiammazione da profilo alimentare

Frumento: via libera.

Latte e derivati: niente aggiunte di ricotta.

Lieviti: niente vino bianco, diluite con un po' di acqua.

Nichel: sostituite gli spinaci con un'altra verdura come per esempio delle erbette.




TROVA RICETTE