Unghie fragili


Sinonimi: Unghie, Unghie incarnite


di Attilio Speciani  - Allergologo e Immunologo Clinico

Le condizioni delle unghie possono essere modificate, in particolare sapendo che queste sono degli annessi della pelle, e che l'equilibrio alimentare necessario per la Pelle, è necessario anche per le stesse unghie.

Le condizioni delle unghie possono essere modificate, in particolare sapendo che queste sono degli annessi della pelle, e che l'equilibrio alimentare necessario per la Pelle, è necessario anche per le stesse unghie.

 Omeopatia

Tutti i rimedi vanno presi nella misura di 4-5 granuli una volta al giorno per un tempo sufficientemente prolungato, alla diluizione 5 CH se non è indicato diversamente.

Antimonium crudum: unghie ispessite, dure e lente nel crescere; spesso malformate e con cute all'intorno molto ispessita e indurita.

Thuya: unghie sottili e scanalate per il lungo; crescono in fretta ma sono molto fragili e si sfaldano.

Silicea 7 o 9 CH: unghie fragili, spesso puntate di bianco; sovente incarnite, con colore giallastro.

Graphites: unghie grosse e deformate, scure; incarnite di frequente.

 Oligoelementi

In casi particolarmente rilevanti può diventare necessario valutare attraverso un Mineralogramma la reale situazione minerale dell'individuo.

In termini più generali è invece sicuramente efficace l'assunzione di una miscela di oxiprolinati completa e bilanciata come quella contenuta nell'Oximix Multi+ di cui utilizzare 2,5 ml a prima colazion in abbondante acqua o succo.

In caso di unghie incarnite, oltre a quanto eventualmente è indicato alla voce Ascesso, si faranno sistematicamente delle spennellature di Propoli lungo i bordi dell'unghia.