Ultramaratona: ancora un grande successo della Nazionale Italiana


di Attilio Speciani
19 Novembre 2010

Non sono ancora rientrati da Gibilterra, ma i campioni della Nazionale Italiana di Ultramaratona ci hanno regalato un altro grande momento di gioia.

Il campionato Mondiale della 100 km su strada ha visto la squadra femminile conquistare il secondo posto assoluto nella classifica a squadre. I piazzamenti individuali sono stati di tutto rispetto e hanno ricordato la fantastica cavalcata di Brive (Francia) quando il Campionato Mondiale delle 24 ore ha dato gioia allo sport italiano e alle meravigliose concorrenti.

Monica Carlin a Gibilterra si è piazzata seconda assoluta guadagnandosi anche l'argento individuale a pochi secondi dalla vincitrice. Sonia Ceretto 10^ e Noemy Gizzi (grande Noemy!) 16^ con un personale migliorato di oltre un'ora. Splendide anche le prove di Cristina Zantedeschi, Lorena Di Vito, Maria Villella ed Elena Simsig.

Il gruppo, coordinato dal team sanitario e tecnico della Nazionale (di cui fa parte il nostro Luca Speciani) ha conquistato una vittoria di squadra che resterà negli annali.

Sappiamo che il loro beverone specificamente studiato per il rifornimento durante la gara ed adatto a chiunque pratichi attività sportiva (Kalla, da poco disponibile per tutti nelle farmacie italiane) è solo una parte della loro migliorata capacità di endurance e di resistenza alla fatica, ma essendo frutto dello studio sull'assorbimento degli zuccheri, della impostazione di controllo delle intolleranze alimentari e del controllo dei picchi insulinici che il team sportivo di Eurosalus, guidato da Luca Speciani, ha studiato in questi ultimi anni, ci piace congratularci con le vicecampionesse del mondo sentendoci parte, almeno un po', della loro vittoria.