Che differenza c'è tra un tubo dose e un tubo di granuli omeopatici?


di Gabriele Piuri - Medico Chirurgo
14 Dicembre 2007

DOMANDA

Gentile dottore, le scrivo per sapere se corrisponde a verità quanto consigliatomi dal farmacista a cui mi ero rivolta per acquistare l'Influenzinum 200 CH Tubo Dose. Non avendo disponibile in farmacia tale prodotto mi ha detto che potevo utilizzare come dosaggio equivalente 10 granuli di Influenzinum 200 CH (Tubogranuli), prodotto che lui aveva subito disponibile senza attendere i 3-4 giorni necessari invece (causa festività) per avere il tubo dose. Riassumendo: 10 granuli corrispondono al tubo dose? La ringrazio e le porgo i miei più cordiali saluti.

RISPOSTA

Gentilissima Lettrice,

considerando la situazione contingente, l'utilizzo di 10-12 granuli di Influenzinum (I.N.F.) 200 CH può sotituire in maniera appropriata la assunzione di un tubo dose dello stesso medicinale omeopatico. Il farmacista è stato assolutamente corretto nel proporle questa alternativa.

Non dimentichiamo poi che l'azione di un rimedio omeopatico è condizionata anche dalle tempistiche di assunzione. Per esempio assumendo dell'Influenzinum (I.N.F.) 200 CH immediatamente con l'insorgere dei primi sintomi di un raffreddamento è possibile scongiurare l'influenza.

Al contrario, assumere lo stesso medicinale omeopatico quando l'influenza è già scoppiata permette di ridurre i sintomi e magari solo limitare la durata della malattia.