Fratture


Sinonimi: Fratture, Ossa rotte, Fratture a legno verde, Fratture scomposte


di Attilio Speciani  - Allergologo e Immunologo Clinico

In caso di fratture, una volta che queste sono state ricomposte e adeguatamente immobilizzate con il gesso, si può ricorrere al sostegno delle terapie naturali.

In caso di fratture, una volta che queste sono state ricomposte e adeguatamente immobilizzate con il gesso, si può ricorrere al sostegno delle terapie naturali.

 Omeopatia

Si procede esattamente come descritto per le Distorsioni e Slogature, ma dopo un giorno di Arnica e due o tre giorni di Ledumper riassorbire gli stravasi, si passa a Symphytum 5 o 7 CH, da prendere nella misura di 3-4 granuli per 2 o 3 volte al giorno; la sua azione è quella di favorire intensamente il consolidamento delle fratture, che avviene in tempi molto più brevi del solito; inoltre riduce moltissimo i disagi derivanti dalla frattura.

Hypericum 7 CH: 3 granuli 3 o più volte al giorno; questo rimedio va utilizzato quando sono interessati anche i nervi, con dolori quindi che dalla sede di lesione si portano verso il centro, seguendo appunto il decorso dei nervi; va associato anche da subito agli altri rimedi indicati. Questo rimedio è tra l'altro il più efficace nei dolori da arto fantasma, quei dolori cioè che si sentono in un arto che è stato amputato.

 Fitoterapia

Si utilizzerà sistematicamente la TM di Equisetum arvense, al dosaggio di 20 gocce prima dei tre pasti per almeno un mese; ha una intensa azione remineralizzante, utile quindi per la ricostruzione ossea.