Il dolce del "Buon Inverno"


di Marina Necchi
17 Marzo 2013

Portata:
Dolci

Preparazione:
45 min

Difficoltà:

Nella nostra famiglia è diventata una usanza la preparazione, con i primi freddi, di un dolce che con qualche piccola modifica ho imparato a preparare rielaborando una ricetta orientale.

Iniziamo quindi questa nostra domenica con questa preparazione che Rosa ci ha fatto conoscere qualche anno fa, portandocene una vaschetta in regalo.

Pare che in origine questo dolce (dal curioso nome di Noah's Pudding) venisse realizzato quando la stagione si raffreddava e venisse offerto ai vicini come dono augurale e di buon auspicio per l'inverno. 

Un dolce curioso ricco di legumi, di frutta e semi oleosi.

Per la sua preparazione occorre organizzarsi almeno la sera prima perché fagioli e ceci secchi vanno messi "a bagno" con il dovuto anticipo.

Non so se la ricetta descrittami da Rosa (che chiama il dolce anche con il nome orientale di Asure) sia quella originale, di sicuro è ottima.

Abbiamo bisogno di:

  • 200 g di orzo e 200 g di riso integrale
  • 200 g di fagioli
  • 150 g di ceci
  • 125 g di uvetta
  • 100 g di gherigli di noci
  • 60 g di pinoli
  • 50 g di pistacchi
  • 3 vaschette di misto di frutti di bosco
  • 3 cucchiai di miele
  • latte quanto basta

Per prima cosa come avevo anticipato occorre tenere "a bagno" tutta la notte i fagioli e i ceci.

Poi s'inizierà a cuocere il riso e l'orzo insieme nel latte calcolando i rispettivi tempi di cottura che dipenderanno dal tipo di riso e di orzo che andremo ad utilizzare. Il risultato sarà simile al risotto.

Per regolarci con il latte direi di coprire con due dita di liquido il tutto ed eventualmente, una volta assorbito, se ce ne fosse bisogno, d'integrarlo con altro latte scaldato a parte.

Da un'altra parte faremo cuocere i fagioli e i ceci che poi aggiungeremo, insieme al miele, al composto di riso e orzo.

A questo punto uniamo i semi oleosi e la frutta fresca.

Amalgamiamo bene e nel caso diluiamo con ½ bicchiere di acqua di rose.

Serviamolo freddo e decorato con qualche frutto fresco tenuto da parte.

Infiammazione da cibo

Frumento: via libera utilizzando solo il riso.

Latte: potete utilizzare il latte di soia o di riso.

Lieviti: sostituite il miele con lo zucchero di canna (dulcita).

Nichel: niente uvetta, ma potete sostituirla con un altro frutto fresco fra quelli consentiti, e niente noci e pistacchi a meno che non siano freschi e non tostati e aggiunti dopo la cottura. Usate solo i pinoli freschi che sono più facilmente reperibili.




TROVA RICETTE