Mal di stomaco: ecco i rimedi naturali da utilizzare


di Gabriele Piuri - Medico Chirurgo
06 Marzo 2014

DOMANDA

Buongiorno,volevo chiedere se nella sua esperienza i rimedi naturali sono efficaci contro gastrite e reflusso che ormai mi affliggono da diversi mesi e che riesco a controllare solo in parte con il Nexium 40 mg.Grazie.

RISPOSTA

Gentilissimo Lettore,

gli inibitori di pompa protonica come il Nexium di cui scrivi nella tua lettera sono farmaci estremamente utili in casi acuti perché bloccano l'acidità gastrica, ma, proprio per questo, andrebbero utilizzati per un breve periodo di tempo.

Se bloccare la produzione di acido da parte dello stomaco è di grande aiuto contro gastriti, reflusso gastro esofageo, ulcere ecc. d'altro canto impedisce allo stomaco di svolgere il suo lavoro interferendo pesantemente sulla digestione soprattutto delle proteine che comincia proprio a livello gastrico.

Sempre più studi clinici stanno mettendo in discussione l'utilizzo di questa categoria di farmaci per periodi prolungati, segnalando tra gli effetti indesiderati la carenza di vitamina B12 e di magnesio, un aumento della predisposizione alle allergie fino all'incremento del rischio di fratture ossee e di dolori muscolari.

Molti rimedi naturali possono affiancarsi alla terapia farmacologica. Ad esempio, l'utilizzo di integratori a base di colostro in molti casi è utile per ridurre i tempi e i dosaggi degli inibitori di pompa protonica. Il primo latte materno svolge un'importantissima azione di riparazione della mucosa gastrica, favorendo la risoluzione delle gastriti e la cicatrizzazione delle ulcere e può essere utilizzo da solo o, se il la situazione clinica lo richiede, in affiancamento al Nexium.

Si utilizzerà un prodotto come IgComplex di cui utilizzare 1 capsula a prima colazione per cicli di circa un mese serenamente ripetibili nel corso dell'anno. Oltre al colostro questo prodotto contiene Betaglucani, Zinco e vitamina D che lavorano in sinergia per "sistemare la pancia".

Sul piano omeopatico è possibile intervenire con diversi rimedi.

Ad esempio si utilizzerà del Kalium bicrhomicum 9 CH quando il fastidio e il bruciore gastrico sono ben localizzati in un punto; diversamente si sceglierà Nux vomica 9 CH se i dolori gastrici si affiancano a una maggior difficoltà digestiva e aumentano dopo un pasto abbondante; per finire Argentum nitricum 9 CH è da utilizzare in caso d reflusso gastroesofageo e i fastidi allo stomaco sono esacerbati dall'ansia e dell'agitazione. Del rimedio scelto si utilizzeranno 3-4 granuli 3-4 volte nel corso della giornata, riducendo la frequenza in base al miglioramento ottenuto.

Masticare è probabilmente il primo consiglio nutrizionale da dare a chi soffre di gastrite e reflusso gastroesofageo per favorire la digestione e il lavoro dello stomaco. Il modo migliore per ricordarsi di masticare è appoggiare la posata tra un boccone e l'altro, riprendendola in mano solo dopo aver finito di masticare lentamente il cibo che si ha in bocca.

Quando nel nostro centro di Milano affrontiamo problemi come la gastrite e il mal di stomaco seguiamo i nostri pazienti attraverso un percorso terapeutico che prevede l'effettuazione di un RecallerProgram con una visita medica affiancata a un incontro nutrizionale per dare i giusti consigli nutrizionali e impostazione una dieta per la riduzione dell'infiammazione da cibo.