Colpo di calore


Sinonimi: Colpo di calore


di Attilio Speciani  - Allergologo e Immunologo Clinico

Con questo termine ci si riferisce in particolare a situazioni di rapido innalzamento della temperatura interna dell'organismo come avviene nel colpo di calore (che è cosa diversa dal Colpo di sole), in cui un organismo non riesce più a traspirare efficacemente per disperdere la temperatura. Un'altra situazione analoga è in parte la Febbre, per la quale si può valutare il link specifico.

Nell'immaginario collettivo, una situazione tipica in cui si può verificare una condizione del genere, è quella dell'esploratore nella giungla amazzonica: immerso in un ambiente molto umido (che impedisce la traspirazione) e contemporaneamente molto caldo (che obbligherebbe la traspirazione). In una situazione analoga, il conflitto tra la necessità di disperdere calore da parte dell'organismo e la impossibilità di farlo porta appunto ad un innalzamento della temperatura improvviso e al cedimento delle funzioni organiche.

 Trattamento

Nel caso una persona sia svenuta, o abbia la sensazione di farlo, è necessario porre subito la testa allo stesso livello del cuore, cosa che si ottiene distendendo per terra una persona e sollevandogli le gambe in alto. Questo è l'unica manovra seria da fare, in qualunque posto ci si trovi (anche in mezzo ad un autobus).

Sono poi da stimolare immediatamente con l'unghia di un dito due efficacissimi punti di agopuntura: sono situati esattamente a metà tra il naso e il bordo del labbro superiore il primo, e a lato della radice dell'unghia del dito mignolo il secondo. Vanno premuti con una certa forza, quasi fino a fare male.

 Omeopatia

Rimedi da usare alla 5 CH, 3 granuli ogni 20-30 minuti, fino a miglioramento ottenuto.

Belladonna: pelle calda e bagnata, cefalea, pupille dilatate.

Glonoin: vampate di calore con pelle sudata e calda, mal di testa che batte ad ogni movimento del capo.

Cuprum metallicum: da usare se compaiono crampi.