Alitosi


Sinonimi: Alito cattivo


di Gabriele Piuri  - Medico Chirurgo

Le cause dell'alitosi possono essere diverse, sia digestive (vedi la voce Indigestione), sia intestinali (vedi le voci Stitichezza e Vermi), sia dentali (si veda la voce Piorrea).

Sicuramente è bene tenere in equilibrio la funzione del fegato e controllare eventuali lesioni della bocca e della faringe (vedi le voci Afte, Tonsillite e Faringite).

 Trattamento

Sicuramente non ha senso coprire i cattivi odori con pasticche o spray e se non si arriva a risolvere da soli il problema è bene comunque consultare il proprio medico.

L'integrazione alimentare comprenderà sicuramente l'uso di fermenti lattici (ad esempio Acidophilus Bifido, 3-4 capsule al giorno lontano dai pasti) e di Vitamina B1 (100 mg al giorno) da associare all'uso di Lievito di Birra e Inositolo (4 compresse al giorno).

Mangiare mele può essere molto utile, sia per l'azione salutare della mela stessa, sia per l'azione meccanica di pulizia dentale e gengivale che si verifica mordendo le mele.

 Omeopatia

Se si presume una causa batterica si userà il rimedio Mercurius solubilis come descritto alla voce Piorrea.

 Fitoterapia

Lo stimolo sul fegato si otterrà in particolare con la assunzione di Taraxacum TM e Cynara TM alla dose di 20 gocce due volte al giorno.