Abbronzatura


Sinonimi: Tintarella


di Attilio Speciani  - Allergologo e Immunologo Clinico

Quando si parla di sole non si scherza. Dalla sua energia si ricavano immensi benefici, ma dobbiamo conoscere anche alcuni possibili danni.

L'abbronzatura è un meccanismo di difesa dell'organismo contro i possibili effetti indesiderati del sole. La pelle diventa più scura schermando gli strati profondi dell'epidermide, più sensibili e delicati, dalle radiazioni UVA e UVB che possono danneggiarla. Quindi la tintarella, oltre a regalare un aspetto più sano, permette di esporsi al sole con maggior sicurezza.

 Trattamento

Prima di esporsi al sole è importante preparare la pelle ad abbronzarsi. La giusta integrazione di Coenzima Q10 (da 15 a 30 mg al giorno, a prima colazione), iniziando la sua assunzione da circa un mese prima della esposizione al sole, è importante per stimolare le naturali capacità della pelle di rigenerasi e si rivela utilissimo anche nel prevenire le irritazioni cutenee come l'eritema solare.

Durante l'abbronzatura è utilie integrare tutte le vitamine fondamentali per poteziare le difese della pelle contro i raggi UVA e UVB. Si utilizzeranno ad esempio 10.000 UI di Betacatotene e 200 UI di Vitamina E a prima colazione per tutto il periodo di esposizione al sole.

Oltre all'uso di Belladonna 9 CH e Histaminum 9 CH o 12 CH per ridurre i fenomeni eritematosi, l'utilizzo del colostro in fase liquida (come ad esempio Ecospray Remargin Colostrum) direttamente sulla pelle arrossata determina una rapida azione analgesica e antinfiammatoria e permette la riparazione delle aree eventualmente lesionate.

Anche un prodotto come Cellfood consente di stimolare la riparazione tissutale grazie alle sue spiccate proprietà antiossidanti, quindi nella fase subito successiva alla esposizione solare, l'uso di Cellfood Oxygen Gel favorisce il mantenimento della tonicità cutanea.

Dopo l'abbronzatura è importante bere molta acqua, per evitare fenomeni di disidratazione, e tenere in equilibrio le componenti vitaminiche e minerali della alimentazione.

Così avremo dei benefici da una dieta variata e ricca di frutta e verdura e dalla integrazione con 2,5 ml Oximix 2+ a prima colazione in abbondante acqua e dall'utilizzo di una compressa sempre a prima colazione di Bio 45.

 Dieta

Sul piano alimentare semplici abitudini come quella del "crudo, vivo e colorato" possono rivelarsi utilissime. "Crudo, vivo e colorato" significa ricordarsi di mangiare sempre prima di ogni pasto un pezzo di frutta o verdura non cotta e non condita. Basta un morso di mela, una forchettata di insalata e più in generale un pezzo di frutta o verdura di stagione fresce e vitale per stimolare il mantenimento delle tolleranza immunologica e per avere un corretto apporto di vitamine e minerali per una pelle sana.

 Oligoelementi

Veniamo all'integrazione alimentare per l'abbronzatura limitando il più possibile i danni che ne possono derivare.

Non possiamo infatti dimenticare le importantissime azioni di aiuto che ci possono dare il Coenzima Q10 e il Betacarotene prima di prendere il sole, Il Colostro (preparati come Ecospray Remargin Colostrum) e il Cellfood (sia con la formulazione base, sia con Cellfood Oxygen Gel) per la applicazione cutanea durante e dopo l'esposizione, e l'impiego di antiossidanti come Manganese, Rame, Zinco e Selenio (ad esempio Oximix 2+) o integratori minerali vitaminici come Bio45 per mantenere intatte le capacità riparatrici della pelle.

Un buon prodotto con una spiccata azione protettiva antiossidante è Stimun-Ox 800 di cui prendere 1 compressa al mattino a stomaco pieno per tutto il periodo di esposizione al sole. L'acido lipoico, l'N-acetil-cisteina e lo zinco sono di grande aiuto per proteggere la pelle dai possibili danni del sole.

Molte informazioni utili sono date anche alla voce Eritema solare.

 Altro

Un'eccessiva esposizione solare senza un'adeguata preparazione può determinare infatti alcuni fenomeni che vanno conosciuti: il più sicuro è la lesione dellle fibre elastiche della pelle, con successivo “invecchiamento” cutaneo. Rughe, macchie sulla pelle e l'accentuazione dei segni del tempo possono essere tutti effetti indesiderati di un'esposizione al sole senza un'adeguata protezione.

Nel quadro generale dei possibili danni del sole va considerata anche l'attivazione di alcune forme tumorali, tra cui la più importante è senza dubbio il carcinoma spinocellulare.

Diversamente, per quanto riguarda il melanoma, il rapporto con il sole non è assolutamente certo e le scuole mediche dibattono ancora questo tema in modo importante. Molto probabilmente il sole è resposabile di un maggior rischio di melanoma solo in caso di scottature in età infantile quando è ancora più importante proteggesi dai possibili danni del sole.

Noi di Eurosalus propendiamo per favorire gli effetti benefici del sole sull'intero organismo, e non chiediamo mai di escludere la luce solare come molti medici fanno.

Sono troppo importanti infatti gli effetti sulla attivazione della vitamina D e sul controllo della osteoporosi, come sono troppo rilevanti le azioni sulla psiche, decisamente antidepressive, della luce solare.

Molte forme di insonnia ad esempio si possono riequilibrare semplicemente inserendo una camminata alla luce del sole nella nostra pratica quotidiana.