Le vacanze sono ancora lontane, ma che stanchezza... Come fare?


di Gabriele Piuri - Medico Chirurgo
20 Luglio 2017

DOMANDA

Vengo da un anno di lavoro faticosissimo, con poche pause, siamo ancora a luglio e prima di fine agosto non riuscirò ad andare in vacanza. Sono stanco morto e fatico ad alzarmi al mattino, potete darmi una mano a resistere fino alla ferie?

RISPOSTA

Gentilissimo Lettore,

l'estate è cominciata, ma per molti le vacanze sono ancora lontane. Con l'arrivo del caldo, inoltre, capita spesso di sentirsi senza energie. 

Abbiamo descritto più volte come utilizzare il cloruro di magnesio se la stanchezza di questo periodo è da attribuirsi principalmente a un abbassamento della pressione arteriosa, e per questo rimandiamo ai tanti articoli presenti nel sito.

Diversamente in questo articolo vogliamo concentrare la nostra attenzione sulla stanchezza di chi ha lavorato duramente un anno e vede le vacanze ancora lontane.

Lo stress di questo periodo dell'anno deve essere affrontato mettendo in atto le giuste strategie per migliorare l'efficienza fisica e mentale.

Il movimento è probabilmente l'arma antistress più utile.

Buone abitudini come una prima colazione abbondante e una regolare attività fisica diventano d'obbligo così come il costante abbinamento di carboidrati e proteine a tutti i pasti, prima colazione compresa. Con i giusti segnali l'organismo è messo nelle condizioni per funzionare al meglio, esprimendo al massimo le proprie potenzialità e risparmiando la poca energia che è rimasta dopo un anno di impegno e lavoro.

Anche se può sembrare paradossale, è importante mantenere un buon livello di attività fisica nonostante il caldo e la stanchezza. Il movimento è probabilmente l'arma antistress più utile in situazioni come quella che descrivi. L'unica accortezza è di cercare di farla la mattina presto o la la sera, quanto le temperature torride si saranno placate, e ricordarsi di bere abbondantemente per reintegrare i liquidi persi.

Se un reale cambio delle personali abitudini di vita rappresenta il cardine per resistere allo stress in molti casi è utile intervenire con un'azione di supporto naturale che permetta di arrivare vivi alle vacanze. 

Ad esempio è possibile utilizzare un capsua al giorno di Oximix 4+ Relax. Questa miscela di minerali e di estratti fitoterapici svolge da un lato una buona azione di sostegno alle energie e dall'altro è utile come filtro emotivo riducendo la tensione e aumentando le capacità di adattamento dell'organismo.

In associazione e con la stessa logica terapeutica, è possibile utilizzare un prodotto come Fitorodiola al dosaggio di una capsula a prima colazione e cena. 

Per entrambi i prodotti si seguiranno cicli di circa un mese eventualmente ripetibili al bisogno.

In chiave omeopatica è possibile assumere un tubo dose di Phosphoricum acidum 30 CH, ripetendo eventualmente l'assunzione una volta a settimana fino alla partenza per le ferie. Questo medicinale omeopatico lavora espressamente come stimolo in caso di profonda stanchezza con indifferenza a tutto e a tutti. Tipicamente c'è sonnolenza di giorno e insonnia di notte. Memoria e velocità di ideazione sono indebolite.