Chi dorme piglia pesci: la scuola dovrebbe iniziare più tardi


di Michela Carola Speciani
27 Giugno 2017

olegdudko / 123RF Archivio Fotografico

È tempo di vacanze estive per i bimbi e gli adolescenti italiani. E la vita è molto più facile senza la sveglia all'alba.

Lo spiega anche uno studio pubblicato nel maggio 2017 sul Journal of Adolescent Health. Lo studio ha correlato l'ora di inizio delle lezioni (e le ore di sonno) con la performance scolastica. Più le lezioni iniziavano tardi, lasciando allo studente più tempo per svegliarsi (e magari anche per fare prima colazione come opportuno), migliori erano le prestazioni scolastiche.

L'inizio delle lezioni a un orario più presto era in effetti associato a un minor quantitativo di ore di sonno ed è probabilmente questa la causa del decadimento tendenziale nella performance scolastica.

Quando la scuola inizia più tardi la mattina, i ragazzi hanno rendimenti più elevati. È proprio il caso di dire che, qualche volta, chi dorme piglia pesci.

La quantità di sonno è spesso un argomento critico per gli adolescenti che da una parte restano alzati più a lungo la sera per occasioni sociali e non, e dall'altra devono comunque alzarsi presto la mattina per andare a scuola.

Il sonno è essenziale per stare bene, fisicamente, ma anche mentalmente, per gli adolescenti così come per gli adulti. La giusta quantità di sonno incide sul metabolismo, sul funzionamento ormonale, ma anche sull'attenzione e sul tomo dell'umore. E se dormire un po' di più significa davvero funzionare meglio (o rendere di più), forse è il caso di spostare in avanti la lancetta della sveglia o indietro quella che segna il momento di dormire.

Il suggerimento vale anche per chi deve essere al massimo della propria prestazione per la maturità e per gli adulti che stanno tenendo duro fino all'arrivo delle desiderate vacanze: meglio investire in qualche ora di sonno in più per poter dare il massimo nel proprio sprint finale.

Stessa cosa vale per chi in vacanza ci è già: ora che possono farlo, è il caso di lasciar dormire i propri figli anche un po' più a lungo lungo la mattina. Chissà che non completino meglio i compiti delle vacanze. 

Pare proprio il caso di dirlo: in questo caso, chi dorme, piglia pesci.

Bibliografia essenziale

Lewin DS, et al., Variable School Start Times and Middle School Student's Sleep Health and Academic Performance. J Adolesc Health. 2017 May 2. pii: S1054-139X(17)30104-0. doi: 10.1016/j.jadohealth.2017.02.017.