Le meraviglie del potassio e gli alimenti che lo contengono


di Michela Carola Speciani
21 Luglio 2017

Caldo e integrazione di potassio vanno a braccetto: il potassio è infatti il più importante dei sali minerali che viene perso in quantità durante la sudorazione.

Inoltre, è un minerale essenziale per la salute, e utile per un sacco di motivi.

Tra le cose buone che il potassio fa c'è la protezione di arterie e cuore. Lo ricorda, tra gli altri, uno studio pubblicato su Nutrition Journal: anche quando il sodio è troppo, rischiando di compromettere la salute cardiovascolare, la presenza di potassio risulta compensatoria.

Più in generale, l'elettrolita svolge un ruolo essenziale nella modulazione della contrazione muscolare e nel bilancio dei liquidi corporei.

Il potassio ha un sacco di effetti positivi e in estate, assumerne un po' di più è spesso utile per compensarne le perdite col sudore.

La sua integrazione può essere di supporto in presenza ad esempio di crampi muscolari o dopo periodi di vomito o diarrea prolungata (altri due momenti in cui il potassio viene "perso").

Il potassio, inoltre, si è evidenziato di funzionalità nel mantenimento della salute delle ossa e nella prevenzione dell'osteoporosi.

Se state pensando di usare un integratore alimentare a base di potassio, attenti solo a non esagerare,  soprattutto in caso di patologia renale: se i reni non funzionano bene, la perdita di potassio potrebbe essere diminuita col rischio di incorrere in un eccesso. Particolare attenzione è anche da avere anche nel caso di problemi cardiaci o dell'assunzione di farmaci diuretici. In ogni caso, prima di iniziare una integrazione massiva, è sempre il caso di chiedere al proprio medico "se" e "come" farla.

Se un po' più di potassio quando fa caldo è in genere utile, la vera domanda è: dove trovarlo?

L'estate ci viene incontro: tra i frutti che più degli altri sono ricchi di questo prezioso minerale ci sono le albicocche e le prugne, tipiche della stagione estiva, seguite dalle banane.

Peperoncino, caffè e curcuma, seguite a breve passo dallo zenzero, sono le spezie che contengono più potassio e possono essere di supporto nell'integrazione.

Anche i semi oleosi sono molto ben forniti del minerale: in ordine di quantità contenuta ci sono mandorle, arachidi, pistacchi, nocciole, anacardi e, infine, pinoli.

La menta piperita si colloca in una buona posizione, rendendo ancora più apprezzata una bevanda rinfrescante che ne contenga le verdi foglie come ingrediente (attenzione: stiamo parlando di menta vera, non di sciroppo).

Anche il cacao ne contiene una buona quantità, così che l'uso gustoso di cioccolato ad alta percentuale di cacao o di cacao amaro può essere più che giustificata in un contesto di equilibrio alimentare positivo.

In definitiva, se per l'integrazione massiva è utile chiedere al proprio medico, integrare un po' più di potassio in estate è facile, anche senza bisogno di passare dalla farmacia.