Praline di anacardi, frutto della passione e zenzero


di Marina Necchi
27 Giugno 2018

Portata:
Dolci

Preparazione:
60 min

Difficoltà:

Indicata per:
Reattività a Latte  -  Reattività a Lieviti  -  Reattività a Frumento e Glutine  -  Vegani  -  Celiaci  -  Intolleranti al lattosio

Ecco una preparazione fresca per un dolce proteico che non richiede cottura e che può essere utilizzato come finger food da fine pasto.

Per realizzarlo occorrono circa 200 g di anacardi da mettere a bagno in acqua per almeno 5 ore anche se, secondo me, più restano in umido e meglio viene il dolce.

Dopo aver scolato e asciugato con la carta assorbente gli anacardi li ho frullati alla massima potenza.

Ho aggiunto il succo di un limone, 40 g di zenzero candito, 2 cucchiai di burro di cacao (oppure di olio di cocco extra vergine o olio di mandorle) sciolti, 4 frutti della passione e 1 cucchiaio di miele (facoltativo se pensate che lo zucchero dello zenzero basti).

Gli anacardi li potete trovare in qualsiasi negozio della grande distribuzione nel reparto di frutta secca.

L'olio di cocco come il burro di cacao (lo consiglio) spesso li trovate, anche loro, nei supermercati ben forniti oppure nei negozi Naturasì.

Il frutto della passione può essere sostituito da qualsiasi altro frutto vi piaccia, debitamente frullato nel caso fosse più solido.

I frutti della passione vanno aperti e occorre passarne l'interno utilizzando il colino, aiutandosi con un cucchiaio per schiacciare la polpa, in modo da estrarne il sugo separandolo dai semini.

Si frulla tutto alla velocità più alta che si può raggiungere, più o meno (dipende dal mixer che usate), aggiungendo acqua o latte di soia (o altro vegetale) se ci fosse bisogno di rendere più morbido l'impasto.

A questo punto ho messo in frigorifero il preparato e l'ho lasciato indurire.

Dopo qualche ora ho iniziato a formare le praline prendendo la pasta con le mani e facendone delle palline intorno ad un mirtillo.

Per finire, le ho fatte rotolare su un misto di fiocchi e semi vari e le ho rimesse a raffreddare.

Ecco fatte le nostre praline, se vi piacciono più o meno "aspre" potete aumentare o diminuire il succo di limone così come è possibile aggiungere più zenzero.

Lo zenzero candito può essere sostituito con lo zenzero fresco grattato in tal caso aumentate il miele.

Infiammazione da cibo

Frumento: selezionate i fiocchi di copertura della pralina tra i cereali che vi sono consentiti.

Latte: via libera.

Lieviti: via libera, al posto del miele utilizzate lo zucchero di canna integrale o la stevia.

Nichel: meglio aspettare il giorno libero dalla dieta.

Uovo: via libera.




TROVA RICETTE