lunedì, 18 ottobre 2004 0:00

Trigliceridi alti? Qualche chiarimento utile

In seguito ad alcuni esami clinici mi è stato riscontrato un livello di Trigliceridi pari a 250 mg/dL. Come è possibile avere i trigliceridi così alti, effettuando una dieta per le intolleranze alimentari e ingerendo pochissimi grassi e zuccheri?
Lettera firmata

Sono molte le persone che si spaventano per un elevato valore di trigliceridi. Il dato, in effetti, può essere importantissimo, ma non dipende tanto dallo zucchero quanto dalla dominanza dei carboidrati nella dieta e dalla scarsità di uso delle proteine.

Molto spesso, inoltre, l'esame sui trigliceridi va ripetuto: quasi tutti si presentano al prelievo digiuni dalla mattina, ma perché i risultati siano precisi, è indispensabile non aver mangiato nulla dopo la cena della sera precedente (vale a dire non aver assunto nulla, al di fuori di acqua, dalle 20.30 del giorno precedente fino al momento dell'esame).

Anche per la cena della sera prima valgono alcune indicazioni che, se non rispettate, possono alterare i valori indagati: la cena deve quindi essere a base di proteine e verdure (ad esempio trota con verdura), mentre va assolutamente evitato il carico di carboidrati (quindi l'assunzione di pasta, pane, patate, ecc).

In vista di un esame dei trigliceridi, anche un pezzo di frutta apparentemente innocuo, mangiato la sera, altera questo tipo di equilibrio.

Per approfondire, vale la pena di leggere alcuni articoli già pubblicati sul nostro sito, che potete trovare con il motore di ricerca.

Il secondo link corrisponde al percorso GIFT, una serie di articoli che possono essere di grande aiuto per comprendere le basi del corretto accoppiamento di carboidrati e proteine.

Allergologo e Immunologo Clinico

Domanda 

VEDI ANCHE...

I NOSTRI ESPERTI
L'ESPERTO RISPONDE

SINTOMI & MALATTIE

  • A
  • B
  • C
  • D
  • E
  • F
  • G
  • H
  • I
  • L
  • M
  • N
  • O
  • P
  • R
  • S
  • T
  • U
  • V
    171 malattie presenti