giovedì, 17 maggio 2007 13:18

Bambini con i vermi

Ho due bimbi e il più piccolo ha i vermi. Può aiutare l'aglio come cura e prevenzione? Esiste una formulazione per bambini?
Grazie,
Cristina.

Gentile Cristina,

esistono diversi tipi di vermi che possono infestare l'intestino di bambini e adulti. Alle nostre latitudini, i più frequenti sono gli ossiuri (bianchi, di poco più di un centimetro di lunghezza massima) e gli ascaridi (di colore giallo, che superano i cm 10).

L'aglio è indubbiamente uno dei rimedi naturali più validi per affrontare il problema. Può essere utilizzato sia come alimento che come integratore (che evita il problema dell'odore e del sapore e le eventuali difficoltà digestive). Personalmente, non sono purtroppo a conoscenza, tra i tanti integratori a base di aglio esistenti in commercio, di formulazioni specifiche per bambini.

Altre sostanze naturali utili sono le carote crude, la paprica (mezzo cucchiaino da caffè nello yogurt, ogni giorno, per una settimana) - posto che il bambino la tolleri - e il tanaceto (anch'esso purtroppo non gradevolissimo, perché assai amaro), con cui si può preparare una tisana.

Possono risultare interessanti anche l'approccio omeopatico e lo schema della dottoressa Clark per debellare i parassiti intestinali.

In tutti i casi, è bene associare a tali rimedi un lassativo delicato, per facilitare l'espulsione dei parassiti. Ottimi e indicati per i bimbi sono i lassativi a base di lattulosio ed estratti vegetali. Meglio evitare invece quelli con piante ad antrachinoni (senna, cascara, frangola ecc.), troppo aggressivi.

La naturopatia, comunque, nella sua ottica di rinforzare il terreno individuale piuttosto che combattere le malattie che su di esso si sviluppano, ricorda come i vermi si moltiplichino velocemente nell'intestino e non vengano facilmente espulsi soprattutto nei bambini che hanno una digestione debole. E' essenziale pertanto migliorare la capacità digestiva, innanzitutto evitando la sovralimentazione, l'assunzione troppo veloce e troppo frequente di cibo, l'assenza di movimento.

Sono importanti, in ultimo, alcune norme igieniche per contenere la diffusione dell'infestazione, tra cui, in primo luogo, lavarsi le mani prima dei pasti e dopo essere andati in bagno, tenere le unghie corte e pulite, cambiare frequentemente gli asciugamani.

Cordiali saluti.

Dr. Luca Avoledo
Naturopata

Redazione Eurosalus

lo staff medico di eurosalus

VEDI ANCHE...

I NOSTRI ESPERTI
L'ESPERTO RISPONDE

SINTOMI & MALATTIE

  • A
  • B
  • C
  • D
  • E
  • F
  • G
  • H
  • I
  • L
  • M
  • N
  • O
  • P
  • R
  • S
  • T
  • U
  • V
    171 malattie presenti