Nuovo Depur: cosa è cambiato?


di Attilio Speciani - Allergologo e Immunologo Clinico
20 Luglio 2012

DOMANDA

Gentilissima Redazione,sono anni che uso il Depur con successo ma lunedì sono andata in farmacia e mia hanno detto che la casa produttrice ha modificato la formula. L’ho versato in un bicchiere ma è scuro e ha un sapore forte ma buono: cos’è cambiato? Grazie per la disponibilità.

RISPOSTA

Gentilissima Lettrice,

Depur è un prodotto estremamente efficace in molte situazioni. Prima di tutto può essere utilizzato in tutti i casi sia necessario agire con un'intensa azione depurativa su tutti gli organi emuntori dell'organismo. La sua particolare composizione unisce insieme una formula fitoterapica ben bilanciata con zinco, magnesio e vitamina B6 che sinergizzano l'azione degli estratti vegetali.

Un prodotto come questo può essere utilizzato impostando cicli terapeutici di circa un mese anche ripetibili in cui assumere due misurini da 15 ml al giorno in abbondante acqua. Questo permette da un lato di disintossicare fegato e reni mentre dall’altro permette di agire sui ristagni di liquidi contribuendo a ridurre inestetismi come la cellulite.

Nulla vieta però di utilizzare questo prodotto in “fase acuta”: dopo una cena particolarmente abbondante o un aperitivo con gli amici è possibile utilizzare 3-4 dita di Depur in un bel bicchierone d'acqua per stimolare la funzione epatica e quella renale.

Inoltre questo prodotto risulta utilissimo contro la renella e la sabbia biliare. In caso di colica renale o biliare che sia è possibile utilizzare fino a 3-4 misurini nella giornata: gli estratti vegetali svolgono una buona azione antinfiammatoria locale calmando il dolore. A questo si aggiunge l'azione detensiva sulla muscolatura liscia del magnesio che favoresce l'eliminazione della “sabbiolina”.

Nulla vieta poi di utilizzare questo prodotto anche per il trattamento di calcoli veri e propri. In molti casi l’utilizzo del Depur unito all’azione di prodotti omeopatici come Calcarea carbonica e Magnesia phosphorica permette di superare senza troppi problemi anche le coliche peggiori. Inoltre non dimentichiamo che chiunque può facilmente a casa propria utilizzare una tecnica di agopuntura superficiale per guidare la colica verso la risoluzione.

Ma vediamo cosa è cambiato nella nuova formulazione. Rispetto alla formulazione iniziale di qualche anno fa, la ditta produttrice ha deciso di non filtrare gli estratti vegetali per mantenere il più possibile inalterate le loro proprietà curative. Il nuovo procedimento di produzione permette di conservare una parte maggiore degli estratti vegetali garantendo un'azione molto più intensa ed efficace. Proprio per questo il colore appare scuro e il sapore deciso. Miscelato con l'acqua il nuovo Depur può dare l'impressione di essere una tisana.

Anche il complesso fitoterapico è stato leggermente modificato sostituendo il Laepidium latifolium con Phyllantus niruri. Tradizionalmente entrambi questi rimedi vengono definiti "spaccapietre" per la loro azione specifica sui calcoli renali; il Phyllantus niruri ha dalla sua parte una più ampia letteratura scientifica a supporto.

In collaborazione con il dottor Gabriele Piuri