L'esperto risponde

Gabriele Piuri

Risposta di Gabriele Piuri


mercoledì, 27 giugno 2012 13:16

Quali rimedi usare per prepararsi a un intervento dal dentista?

Domanda

Buongiorno, la seguo da molto tempo e i suoi consigli mi sono sempre stati utilissimi. Tra alcuni giorni mi dovrò sottoporre a un intervento di trapianto di lembo palatino per retrazione gengivale, che mi è stato detto sarà molto doloroso. Quali rimedi posso assumere? La ringrazio infinitamente e le porgo distinti saluti.

Risposta

Gentilissima Lettrice,
chi deve sottoporsi a un intervento chirurgico di qualunque genere trarrà enormi benefici preparandosi preventivamente all’operazione con i giusti rimedi naturali e omeopatici.

Prima di tutto è importante nei 10 giorni precedenti l’intervento utilizzare una buona integrazione di vitamina C per favorire la cicatrizzazione. Utile un prodotto come Ester-C Complex di cui utilizzare una tavoletta a prima colazione. Si proseguirà allo stesso dosaggio anche nei 20 giorni successivi l’intervento.

In affiancamento è bene integrare anche minerali come il manganese, il rame e lo zinco. In particolare lo zinco è di grande aiuto per favorire la riparazione delle mucose della bocca e tutti insieme questi oligoelementi svolgono una buona azione di stimolo delle naturali difese dell’organismo contro le infezioni batteriche. Si utilizzeranno ad esempio 2,5 ml di un prodotto come Oximix 1+ da assumere sempre a prima colazione in abbondante acqua o succo. Anche in questo caso è bene cominciare l’assunzione 10 giorni prima dell’intervento continuando per altri 30 giorni dopo l’operazione chirurgica.

Per prevenire le infezioni è possibile utilizzare dell’olio essenziale di Melaleuca di cui utilizzare 2-3 gocce 2-3 volte nel corso della giornata dopo i pasti principali e comunque a stomaco pieno. Quest’olio essenziale svolge una buonissima azione antimicrobica generale e previene le infezioni. Si comincerà l’assunzione con 3-4 giorni di anticipo perseguendo per almeno una settimana dopo l’operazione.

Se il dentista lo ritenesse necessario, è indispensabile utilizzare una buona copertura antibiotica. Per proteggere l’intestino è bene far uso di fermenti lattici sempre a partire dai giorni che precedono l’intervento e proseguendo anche oltre il termine della terapia antibiotica. Si utilizzerà ad esempio una capsula di Biodophilus da ingerire a metà mattina e a metà pomeriggio.

In chiave omeopatica è indispensabile utilizzare un rimedio come Arnica 200 CH di cui assumere un tubo dose il giorno prima dell’intervento e un un tubo dose subito dopo la procedura chirurgica. Arnica è il rimedio per eccellenza da utilizzare contro i traumi come potrebbe essere un intervento chirurgico ed è utilissima anche per ridurre il dolore. In aggiunta è bene affiancare un rimedio come Ledum palustre 7 CH di cui utilizzare 3-4 granuli 4 volte nel corso della giornata e da cominciare subito dopo l’operazione. Questo rimedio è estremamente utile per negli interventi che interessano le parti molli come appunto il lembo palatino e le gengive.

Intervento Dentista Operazione Prevenzione

POST PRECEDENTI...

Risponde Dott. Gabriele Piuri

Prevenzione invernale: cosa fare con l'arrivo del freddo?

Ecco una carrellata di tutti rimedi utili per prevenire le malattie invernali con consigli pratici per decidere quali utilizzare.

Risponde Dott. Gabriele Piuri

Oligoelementi: anche per i più piccoli?

Spesso l'integrazione minerale è più che sufficiente a ridurre sensibilmente la frequenza di malattie da raffreddamento anche nei più piccoli. Senza dimenticare l'importanza di frutta...

Risponde Dott. Gabriele Piuri

Fibromialgia: come ridurre l'infiammazione?

La fibromialgia è una patologia multifattoriale che deve essere affrontata da prospettive differenti con l'obiettivo di ridurre l'infiammazione e mettere l'organismo nelle condizioni migliori per...

Risponde Dott. Gabriele Piuri

Ovaio policistico: meglio fare attività fisica

Contro una patologia come la policistosi ovarica il cambio di stile di vita è fondamentale per ridurre la resistenza insulinica.

Risponde Dott. Gabriele Piuri

La dieta può aiutare contro il Morbo di Crohn?

In caso di Morbo di Crohn una corretta impostazione alimentare rappresenta una valido supporto alla terapia farmacologica: ecco qualche suggerimento.

I NOSTRI ESPERTI
L'ESPERTO RISPONDE

SINTOMI & MALATTIE

  • A
  • B
  • C
  • D
  • E
  • F
  • G
  • H
  • I
  • L
  • M
  • N
  • O
  • P
  • R
  • S
  • T
  • U
  • V
    171 malattie presenti