Oggi parliamo di: pancia gonfia


di Attilio Speciani
04 Giugno 2012

“Ho la pancia gonfia". Non è esagerato affermare che, almeno una volta nella vita, ciascuno di noi abbia pronunciato questa frase. Si tratta, infatti, di uno dei problemi che con maggior frequenza un medico si trova a dover analizzare e risolvere.

Anzitutto bisogna dire che la pancia gonfia è un disturbo da non banalizzare: in molti casi non rappresenta un grave rischio per chi ne soffra; tuttavia, il disagio di cui è portatore - sia sul piano fisico individuale, sia su quello sociale - può essere molto condizionante.

Inoltre, non va sottovalutato poiché le sue cause possono essere molto numerose, e vanno quindi individuate con attenzione. La sindrome del Colon irritabile, la colite, la Gluten sensitivity, la disbiosi e l'intolleranza al lattosio sono termini ormai entrati nell'uso comune, e spiegano la maggior parte di questi disturbi.

L'infiammazione da cibo è infatti tra le cause più frequenti della pancia gonfia, da cui si guarisce attraverso semplici cambiamenti delle abitudini alimentari.

È dunque di questo che ci occupiamo nel nostro consueto lunedì dedicato all'analisi di una voce dell'archivio Sintomi e Malattie di Eurosalus, naturalmente aggiornato con le ultime acquisizioni scientifiche sul tema.

Per approfondire: pancia gonfia.