Istruzioni per un'abbronzatura perfetta


di Gabriele Piuri - Medico Chirurgo
13 Luglio 2017

DOMANDA

Tra qualche settimana andrò al mare, avete qualche suggerimento per proteggere la pelle contro i danni del sole e per abbronzarmi al meglio?

RISPOSTA

Gentilissima Lettrice,

il sole è una fonte inesauribile di benessere e l'importante è mettere la propria pelle nelle condizioni migliori per utilizzare al massimo l'energia solare.

L'abbronzatura di per sé è un meccanismo di difesa dell'organismo contro i possibili danni del sole e l'esposizione al sole deve essere fatta in maniera graduale, protetti dei filtri solari più adatti alla propria carnagione.

L'abbronzatura di per sé è un meccanismo di difesa dell'organismo contro i possibili danni del sole.

Il sole attiva a livello della pelle la produzione di Vitamina D che è utilissima nella prevenzione e nel trattamento dell'osteoporosi.

La luce solare svolge anche un'ottima azione di regolazione del ciclo sonno veglia ed è molto efficace nel trattamento delle insonnie anche ostinate, senza contare il potente effetto antidepressivo.

Per stimolare le naturali capacità della pelle di difendersi dal sole è possibile utilizzare una miscela di minerali come quella contenuta in Oximix 2+ Antioxidant, di cui utilizzare 1 capsula o 5 ml a prima colazione. Minerali come Manganese, Rame e Zinco insieme ad estratti fitoterapici come il Mirtillo nero e la Vite rossa sono efficacissimi per proteggere la pelle dai radicali liberi e prevenirne l'invecchiamento.

Una corretta prevenzione dell'eritema solare si affronta assumendo, prima di esporsi al solleone (da 3-5 giorni prima è meglio, ma si può iniziare anche quando si decide improvvisamente di andare al mare) almeno 4 perle al giorno di Ribilla, composto da 2 oli (Perilla e Ribes nero) ugualmente utili per prevenire e curare le reazioni infiammatorie dovute all'eccesso di energia solare. Il trattamento può continuare per tutta la durata dellla esposizione solare.

[leggiAnche]

In aggiunta è possibile utilizzare del Coenzima Q10, utilizzando ad esempio 1 capsula di Q10 Redox a prima colazione, utile anche nella prevenzione dell'eritema solare, in affiancamento a del Betacarotene, al dosaggio di circa 10.000 UI da assumente sempre con il primo pasto della giornata.

Efficace anche l'azione di prevenzione delle irritazioni dell'olio di Perilla di cui utilizzare 1 perla ai 3 pasti.

L'integrazione di minerali e vitamine è da iniziare circa 2 settimane prima dell'esposizione al sole ed è da proseguire fino al rientro a casa.

In chiave omeopatica è possibile utilizzare dell'Urtica urens 7 CH e del Causticum 7 CH, di cui assume 3-4 granuli di entrambi i rimedi più volte nella giornata. Questi prodotti svolgono un'azione di prevenzione e cura delle ustioni e sono utilissime per evitare le scottature solari.