Ciclismo, idratazione e carboidrati: quali strategie per la performance?


di Mattia Cappelletti
07 Giugno 2018

rcaucino / 123RF Archivio Fotografico

Con l'arrivo della stagione calda e l'allungarsi delle giornate, cresce anche la voglia di stare all'aria aperta e di fare attività.

Purtroppo a queste positive abitudini si associa il rischio di disidratazione: caldo e sport infatti promuovono la sudorazione, che porta ad una perdita di acqua e sali minerali, che devono essere reintegrati.

Gli sport di “endurance” quali corsa e ciclismo portano ad una copiosa deplezione di liquidi e le strategie per mantenere una corretta idratazione sono molteplici: quali sono però le migliori?

L'utilizzo di bevande a base di carboidrati non ha prodotto un miglioramento della performance rispetto all'utilizzo di acqua, e anzi ha prodotto una maggior perdita di liquidi.

Uno studio di Maggio 2018 ha valutato le differenze tra l'uso di acqua e di soluzioni reidratanti a base di carboidrati (molto usate negli sport di endurance) in un gruppo di ciclisti amatoriali.

Il gruppo è stato sottoposto ad una pedalata di 30 km su cui sono stati registrati i tempi. Le strategie di reidratazione fornite erano: soluzioni con carboidrati, acqua proporzionata alle perdite o acqua “ad libitum”.

I risultati sono stati sorprendenti: l'utilizzo di bevande “specializzate” non ha prodotto un miglioramento della performance rispetto all'utilizzo di acqua, e anzi ha prodotto una maggior perdita di liquidi rispetto alla reintroduzione di acqua basata sulle perdite.

Analizzando i dati infatti si vede come le “soluzioni sportive” hanno avuto un effetto molto simile all'utilizzo di acqua “ad libitum”, ma che entrambe queste scelte hanno portato ad una maggior disidratazione rispetto alla reintegrazione di acqua proporzionata alle perdite.

Nessuna di queste tre strategie ha portato ad un vantaggio in termini di performance rispetto alle altre.

Questo ci porta a concludere che spesso le scelte di marketing di prodotti specifici per l'idratazione non si rivelano superiori alla cara e spesso bistrattata borraccia di acqua, affiancata magari da una soluzione idrosalina, al fine di reintegrare le perdite e sostenere la performance ed il benessere.

Bibliografia essenziale

Ferreira A.M.J., Farias-Junior L.F., Mota T.A.A., Elsangedy H.M., Marcadenti A., Lemos T.M.A.M. et alCarbohydrate Mouth Rinse and Hydration Strategies on Cycling Performance in 30 Km Time Trial: A Randomized, Crossover, Controlled Trial. J Sports Sci Med. 2018;17:181-7